L'arte di mangiar bene
 

Due parole sul lievito madre

Jamie 18 Apr 2017 20:26
Di recente non mi veniva quasi più nulla come si deve, probabilmente
perché non sto lì a rinfrescarlo 20 volte a settimana, quindi un giorno
presa dalla disperazione ho fatto una pizza col tanto ripudiato lievito
di birra, ovviamente facendo attenzione a tempi e quantità.
Risultato una pizza spettacolare e senza l'incubo di non fare in tempo
per la cena.
Mi sono sentita un po' scema, ma chi me lo fa fare a stare appresso a
quel viziatissimo tamagotchi che è la pasta madre? In nome di quale
presunta superiorità? Semplicemente non c'è!!
Siete d'accordo?
Elwood 18 Apr 2017 20:39
On Tuesday, April 18, 2017 at 8:26:34 PM UTC+2, Jamie wrote:

> Risultato una pizza spettacolare e senza l'incubo di non fare in tempo
> per la cena.

La pizza col lievito madre, a me non piace. Come mi ha ricordato qualcuno in un
post l'altro giorno, avevo provato con buoni risultati (sembra) a fare un
impasto misto lievito di bira+madre. Ma non sono sicuro valga la pena. La pizza
col lievito madre per me sa troppo di pane, e non vale per nulla la pena.
Secondo me la pizza non è un buon esempio, ecco :)

> Mi sono sentita un po' scema, ma chi me lo fa fare a stare appresso a
> quel viziatissimo tamagotchi che è la pasta madre? In nome di quale
> presunta superiorità? Semplicemente non c'è!!
> Siete d'accordo?

In generale no, non sono per nulla d'accordo :)
Il lievito madre, io uso il sourdough che forse è più facile da mantenere, per
me ha l'unico scopo di fare pane. Pane molto più buono, per me proprio ordini
di grandezza, del pane col lievito di birra, anche se fatto con pochissimo
lievito di birra e lasciato lievitare per 24h.

Tutta questa difficoltà non la vedo.. io non lo nutro anche per un mese o più
(ah! Che genitore sconsiderato che sono..) e se ne sta tranquillo in frigo, in
due vasetti. Se l'ho lasciato fermo per troppo tempo allora inizio 4 giorni
prima della panificazione e faccio un rinfresco, dopo 24h di solito ha lievitato
a sufficienza per fare un altro rinfresco. Poi faccio un paio di rinfreschi a
distanza di 12 ore l'uno dall'altro prima di panificare.

Il vantaggio della pasta acida è l'acidità (che a me piace assai nel pane) e
l'aroma, e anche un po' la durata del pane anche se non so se sia
autosuggestione questa (od***** tutti i fattori potrebbero esserlo). Se non
apprezzi nessuna di queste caratteristiche nel pane, allora fai bene ad usare il
lievito di birra.

--
Elwood (Peter S.)
Renato_VBI 18 Apr 2017 20:47
Il 18/04/2017 20:26, Jamie ha scritto:
> Di recente non mi veniva quasi più nulla come si deve, probabilmente
> perché non sto lì a rinfrescarlo 20 volte a settimana, quindi un giorno
> presa dalla disperazione ho fatto una pizza col tanto ripudiato lievito
> di birra, ovviamente facendo attenzione a tempi e quantità.
> Risultato una pizza spettacolare e senza l'incubo di non fare in tempo
> per la cena.
> Mi sono sentita un po' scema, ma chi me lo fa fare a stare appresso a
> quel viziatissimo tamagotchi che è la pasta madre? In nome di quale
> presunta superiorità? Semplicemente non c'è!!
> Siete d'accordo?


No, ovviamente.

Tra lievitato con lievito di birra (anche se ne utilizzi quantità da
orafo) e lievitato con pasta madre c'è una gran differenza sia come
aroma che digeribilità (riferito ad un prodotto finale, come la pizza,
che della digeribilità e del "profumo" ricavano il maggior vantaggio).

Ovviamente un ultra ....enne può anche *non* sentire la differenza di
aroma ma la digeribilità.... Non ha età.
AUGH
:-)

--

Ciao, Renato
Renato_VBI 18 Apr 2017 20:52
Il 18/04/2017 20:39, Elwood ha scritto:


[C U T]


> Tutta questa difficoltà non la vedo.. io non lo nutro anche per un mese o
più (ah! Che genitore sconsiderato che sono..) e se ne sta tranquillo in frigo,
in due vasetti. Se l'ho lasciato fermo per troppo tempo allora inizio 4 giorni
prima della panificazione e faccio un rinfresco, dopo 24h di solito ha lievitato
a sufficienza per fare un altro rinfresco. Poi faccio un paio di rinfreschi a
distanza di 12 ore l'uno dall'altro prima di panificare.

In pratica facciamo quasi la stessa cosa....
Unica differenza sono i tempi di "rinvenimento" che io accorcio
notevolmente: dopo il primo rinfresco pesante di h 12 faccio ulteriori
rinfreschi leggeri (sarebbe meglio chiamarli aggiunte) ogni 2-3 ore sino
al risultato che più mi confa.....

>
> Il vantaggio della pasta acida è l'acidità (che a me piace assai nel pane) e
l'aroma, e anche un po' la durata del pane anche se non so se sia
autosuggestione questa (od***** tutti i fattori potrebbero esserlo). Se non
apprezzi nessuna di queste caratteristiche nel pane, allora fai bene ad usare il
lievito di birra.

Quoto.....

--

Ciao, Renato
Jamie 18 Apr 2017 21:04
On 18/04/2017 20:47, Renato_VBI wrote:
> Il 18/04/2017 20:26, Jamie ha scritto:
>> Di recente non mi veniva quasi più nulla come si deve, probabilmente
>> perché non sto lì a rinfrescarlo 20 volte a settimana, quindi un giorno
>> presa dalla disperazione ho fatto una pizza col tanto ripudiato lievito
>> di birra, ovviamente facendo attenzione a tempi e quantità.
>> Risultato una pizza spettacolare e senza l'incubo di non fare in tempo
>> per la cena.
>> Mi sono sentita un po' scema, ma chi me lo fa fare a stare appresso a
>> quel viziatissimo tamagotchi che è la pasta madre? In nome di quale
>> presunta superiorità? Semplicemente non c'è!!
>> Siete d'accordo?
>
>
> No, ovviamente.
>
> Tra lievitato con lievito di birra (anche se ne utilizzi quantità da
> orafo) e lievitato con pasta madre c'è una gran differenza sia come
> aroma che digeribilità (riferito ad un prodotto finale, come la pizza,
> che della digeribilità e del "profumo" ricavano il maggior vantaggio).
>
> Ovviamente un ultra ....enne può anche *non* sentire la differenza di
> aroma ma la digeribilità.... Non ha età.
> AUGH
> :-)

No scusa ma la digeribilità superiore...proprio non esiste. Oppure io ho
un lm sfigato! (ma è il secondo diverso che provo)
Naturalmente parlando di pizza fatta con ldb con adeguati tempi di
lievitazione/maturazione. Tipo l'altro ieri ho impastato la pizza di
sera, 3 ore a TA poi tutta la notte in frigo, poi tutta la mattina fuori
dal frigo e un'oretta nelle teglie, ho fatto una pizza che era una nuvola.
Renato_VBI 18 Apr 2017 21:12
Il 18/04/2017 21:04, Jamie ha scritto:

[C U T]


> No scusa ma la digeribilità superiore...proprio non esiste.

Lo dici tu....

> Oppure io ho un lm sfigato! (ma è il secondo diverso che provo)

Ho impiegato anni per trovare la "formula" che più mi aggrada....
Altro che due volte....


> Naturalmente parlando di pizza fatta con ldb con adeguati tempi di
> lievitazione/maturazione. Tipo l'altro ieri ho impastato la pizza di
> sera, 3 ore a TA poi tutta la notte in frigo, poi tutta la mattina fuori
> dal frigo e un'oretta nelle teglie, ho fatto una pizza che era una nuvola.

Ometti sempre un particolare.....Non dichiari mai la percentuale di
lievito di birra che utilizzi.

Dubito che con 2 grammi per chilo riesci ad ottenere un buon risultato
con i tempi di lievitazione che ci comunichi....

Sopra i due grammi per chilo non lo considero più un lievitato con
lievito di birra ma bensì il classico lievitato da comare frettolosa....
:-)

--

Ciao, Renato
Jamie 18 Apr 2017 21:21
On 18/04/2017 21:12, Renato_VBI wrote:

>> No scusa ma la digeribilità superiore...proprio non esiste.
>
> Lo dici tu....

Sì e con cognizione di causa, visto che ho fatto centinaia di prove...
Comunque non voglio fare una guerra di religione perché a questo punto
tale mi sembra quando si parla di lievito madre!

>> Oppure io ho un lm sfigato! (ma è il secondo diverso che provo)
>
> Ho impiegato anni per trovare la "formula" che più mi aggrada....
> Altro che due volte....
>
>
Lo uso da anni, intendevo che è il secondo diverso lievito madre che
uso, non l'ho preparato io ma me l'hanno dato.

> Ometti sempre un particolare.....Non dichiari mai la percentuale di
> lievito di birra che utilizzi.
>
> Dubito che con 2 grammi per chilo riesci ad ottenere un buon risultato
> con i tempi di lievitazione che ci comunichi....

Guarda la bilancia era quello che era ma diceva 4 gr (su 900 gr di
farina) di ldb fresco.
>
> Sopra i due grammi per chilo non lo considero più un lievitato con
> lievito di birra ma bensì il classico lievitato da comare frettolosa....
> :-)

Esagerato!! Ometti un particolare importante cioè la farina. Maturazioni
lunghe come dici tu hanno senso, anzi sono utilissime, solo con farine
forti e le mie non lo erano.
Renato_VBI 18 Apr 2017 21:27
Il 18/04/2017 21:21, Jamie ha scritto:

[C U T]


>> Ometti sempre un particolare.....Non dichiari mai la percentuale di
>> lievito di birra che utilizzi.
>>
>> Dubito che con 2 grammi per chilo riesci ad ottenere un buon risultato
>> con i tempi di lievitazione che ci comunichi....
>
> Guarda la bilancia era quello che era ma diceva 4 gr (su 900 gr di
> farina) di ldb fresco.
>>
>> Sopra i due grammi per chilo non lo considero più un lievitato con
>> lievito di birra ma bensì il classico lievitato da comare frettolosa....
>> :-)
>
> Esagerato!! Ometti un particolare importante cioè la farina. Maturazioni
> lunghe come dici tu hanno senso, anzi sono utilissime, solo con farine
> forti e le mie non lo erano.

No no .... ometto tantissime altre cose.....
Ad esempio vorrei chiederti cosa intendi per lievito di birra.....
Qualcosa mi dice che quei 4 grammi sono partizionati dal classico
cubetto industriale a lunga durata in vendita, a prezzo risibile, presso
la maggior parte dei rivenditori della GDO....
Ma ovviamente mi sbaglio.....
:-)

Per le farine..... Non inizio qui il discorso altrimenti mi prendo
ancora del "talebano"....
:-)
Buona serata

--

Ciao, Renato
Jamie 18 Apr 2017 21:30
On 18/04/2017 21:27, Renato_VBI wrote:

>
> No no .... ometto tantissime altre cose.....
> Ad esempio vorrei chiederti cosa intendi per lievito di birra.....
> Qualcosa mi dice che quei 4 grammi sono partizionati dal classico
> cubetto industriale a lunga durata in vendita, a prezzo risibile, presso
> la maggior parte dei rivenditori della GDO....

esatto. cos'ha che non va?

> Ma ovviamente mi sbaglio.....
> :-)
>
> Per le farine..... Non inizio qui il discorso altrimenti mi prendo
> ancora del "talebano"....
> :-)

sono esigente anche io sulle farine non ti preoccupare!
ludwig 19 Apr 2017 09:04
"Renato_VBI" ha scritto nel messaggio news:eln6otFomi7U1@mid.individual.net...

Il 18/04/2017 21:04, Jamie ha scritto:


>Dubito che con 2 grammi per chilo riesci ad ottenere un buon risultato con i
>tempi di lievitazione che ci comunichi....

La vera napoletana si fa con 1.5 gr di ldb in 1.6 kg di farina.

Con lievitazione di 18/20 ore.

Bye, Ludwig.
Elwood 19 Apr 2017 09:24
On Tuesday, April 18, 2017 at 9:21:27 PM UTC+2, Jamie wrote:

> Sì e con cognizione di causa, visto che ho fatto centinaia di prove...
> Comunque non voglio fare una guerra di religione perché a questo punto
> tale mi sembra quando si parla di lievito madre!
>

Sulla digeribilità non discuto, nel senso che ho raramente problemi.. comunque
qualsiasi lievitazione da 24h o più (qualisasi sia il lievito) mi evita quella
sensazione di sete che mi colpisce quando mangio una pizza lievitata poco.

Però, ripeto: per la pizza il lievito madre (e l'affanno di usarlo) è sprecato
:)

--
Elwood (Peter S.)
felice_pago@yahoo.it 19 Apr 2017 09:37
Il giorno martedì 18 aprile 2017 21:27:40 UTC+2, Renato_VBI ha scritto:

> No no .... ometto tantissime altre cose.....

scusa
mi diresti come fai tu la pizza con il lievito di birra,
o come la facevi, prima di passare al lievito made?

grazie


felice pago

.
Elwood 19 Apr 2017 09:42
On Wednesday, April 19, 2017 at 9:05:29 AM UTC+2, ludwig wrote:

> La vera napoletana si fa con 1.5 gr di ldb in 1.6 kg di farina.
>
> Con lievitazione di 18/20 ore.

Pensavo fossero pochi.. ed invece anche il calcolapizza ti dà ragione :)
http://www.laconfraternitadellapizza.net/calcolapizza/

--
Elwood (Peter S.)
felice_pago@yahoo.it 19 Apr 2017 09:46
Il giorno mercoledì 19 aprile 2017 09:05:29 UTC+2, ludwig ha scritto:

> La vera napoletana si fa con 1.5 gr di ldb in 1.6 kg di farina.

qui lo dico e qui lo negRo

sembra che da quelle parti,
mettano un cucchiaio di aceto da vino,
nell'acqua, per quella quantita' di farina


felice pago

area 51
.
Renato_VBI 19 Apr 2017 10:06
Il 19/04/2017 09:37, felice_pago@yahoo.it ha scritto:
> Il giorno martedì 18 aprile 2017 21:27:40 UTC+2, Renato_VBI ha scritto:
>
>> No no .... ometto tantissime altre cose.....
>
> scusa
> mi diresti come fai tu la pizza con il lievito di birra,
> o come la facevi, prima di passare al lievito made?

Faccio prima a passarti un pdf che riassume molto bene quello che faccio
io...

<http://www.scuoladellapizza.com/_siteold/wp-content/uploads/2010/05/La-maturazione-dellimpasto.pdf>

Le uniche differenze sono nelle materie prime usate:

mix di manitoba "Spadoni" (a basso costo) con Rieper gialla;

aggiungo sempre un 2 grammi di grassi contenuti in 50 ml di latte (a mia
moglie piace particolarmente croccante);

lievitazione di 36 ore nella parte più fredda del frigo (2-3 gradi)
all'interno di un contenitore molto capiente con chiusura "stagna" della
Emsa serie XXL (difficile da trovare in commercio).

PS.: ovviamente uso lievito di birra non commerciale in quantità da
orefice....:)

--

Ciao, Renato
Renato_VBI 19 Apr 2017 10:09
Il 18/04/2017 21:30, Jamie ha scritto:
> On 18/04/2017 21:27, Renato_VBI wrote:
>
>>
>> No no .... ometto tantissime altre cose.....
>> Ad esempio vorrei chiederti cosa intendi per lievito di birra.....
>> Qualcosa mi dice che quei 4 grammi sono partizionati dal classico
>> cubetto industriale a lunga durata in vendita, a prezzo risibile, presso
>> la maggior parte dei rivenditori della GDO....
>
> esatto. cos'ha che non va?

Assolutamente nulla.....:)

>> Ma ovviamente mi sbaglio.....
>> :-)
>>
>> Per le farine..... Non inizio qui il discorso altrimenti mi prendo
>> ancora del "talebano"....
>> :-)
>
> sono esigente anche io sulle farine non ti preoccupare!

Io uso quasi sempre farine faidate da cereali del mio territorio.
Cosa che, purtroppo, non posso fare per pizze o focacce.
Per quelle vado di manitoba e Rieper gialla......

--

Ciao, Renato
Renato_VBI 19 Apr 2017 10:12
Il 19/04/2017 09:04, ludwig ha scritto:
>
>
> "Renato_VBI" ha scritto nel messaggio
> news:eln6otFomi7U1@mid.individual.net...
>
> Il 18/04/2017 21:04, Jamie ha scritto:
>
>
>> Dubito che con 2 grammi per chilo riesci ad ottenere un buon risultato
>> con i tempi di lievitazione che ci comunichi....
>
> La vera napoletana si fa con 1.5 gr di ldb in 1.6 kg di farina.
>
> Con lievitazione di 18/20 ore.
>
> Bye, Ludwig.
>
Azzz.... io non sono mai sceso sotto il grammo per 600 grammi di farina
con lievitazione di 24/36 ore.....

La prossima pizzata provo a diminuirla ulteriormente.... Speriamo in
bene.....
Grazie per il consiglio.....

--

Ciao, Renato
Elwood 19 Apr 2017 11:16
On Wednesday, April 19, 2017 at 10:06:53 AM UTC+2, Renato_VBI wrote:

> PS.: ovviamente uso lievito di birra non commerciale in quantità da
> orefice....:)
>

Lievito di birra non commerciale.
Quindi tu produci birra e raccogli il lievito sul fondo del fermentatore?

--
Elwood (Peter S.)
Renato_VBI 19 Apr 2017 12:21
Il 19/04/2017 11:16, Elwood ha scritto:
> On Wednesday, April 19, 2017 at 10:06:53 AM UTC+2, Renato_VBI wrote:
>
>> PS.: ovviamente uso lievito di birra non commerciale in quantità da
>> orefice....:)
>>
>
> Lievito di birra non commerciale.
> Quindi tu produci birra e raccogli il lievito sul fondo del fermentatore?

No, ma ho un parente mastro birraio che, quando ne ho necessità, me lo
procura.


--

Ciao, Renato
Jamie 19 Apr 2017 13:29
On 19/04/2017 09:42, Elwood wrote:
> On Wednesday, April 19, 2017 at 9:05:29 AM UTC+2, ludwig wrote:
>
>> La vera napoletana si fa con 1.5 gr di ldb in 1.6 kg di farina.
>>
>> Con lievitazione di 18/20 ore.
>
> Pensavo fossero pochi.. ed invece anche il calcolapizza ti dà ragione :)
> http://www.laconfraternitadellapizza.net/calcolapizza/
>

andare oltre è solo una gastrofighettata inutile, e poi i tempi
dipendono dalla forza della farina, dare i tempi senza dire che farina
usare è inutile
Elwood 19 Apr 2017 14:49
On Wednesday, April 19, 2017 at 12:22:05 PM UTC+2, Renato_VBI wrote:

>> Lievito di birra non commerciale.
>> Quindi tu produci birra e raccogli il lievito sul fondo del fermentatore?
>
> No, ma ho un parente mastro birraio che, quando ne ho necessità, me lo
> procura.

Considerando il costo del lievito per birra (non di birra) probabilmente ti
procura i residui a fine fermentazione, ma è molto difficile il dosaggio in
quel caso. In che forma ti arriva?

--
Elwood (Peter S.)
Elwood 19 Apr 2017 14:52
On Wednesday, April 19, 2017 at 1:29:13 PM UTC+2, Jamie wrote:

>> Pensavo fossero pochi.. ed invece anche il calcolapizza ti dà ragione :)
>> http://www.laconfraternitadellapizza.net/calcolapizza/
>>
>
> andare oltre è solo una gastrofighettata inutile, e poi i tempi
> dipendono dalla forza della farina, dare i tempi senza dire che farina
> usare è inutile

La forza permette di sostenere lunghe lievitazioni, senz'altro.
Comunque, se vedi il calcolapizza permette di inserire la forza della farina :D

Come sempre bisogna fare un test cieco per verificare che lievitazioni oltre le
24h non servano a qualcosa.

--
Elwood (Peter S.)
PMF 19 Apr 2017 15:02
Il 19/04/2017 14.49, Elwood ha scritto:
>
>>> Lievito di birra non commerciale.
>>> Quindi tu produci birra e raccogli il lievito sul fondo del fermentatore?
>>
>> No, ma ho un parente mastro birraio che, quando ne ho necessità, me lo
>> procura.
>
> Considerando il costo del lievito per birra (non di birra) probabilmente ti
procura i residui a fine fermentazione, ma è molto difficile il dosaggio in
quel caso. In che forma ti arriva?
>

I miei due cents
Saltuariamente lo faccio, ma non è per nulla semplice:
- bisogna togliere il deposito, poi farlo scolare a lungo, per raccogliere
quanto più possibile la parte solida (senza birra)
- il fondo ha comunque una origine, per cui bisogna evitare il fondo di
birre tipo IPA e luppolate in genere. Darebbero aromi troppo forti al pane
- valido il fondo di birre tipo weiss, se piace
- quando hai fatto tutto non sai pero' la "forza" di quel lievito.
Talvolta alla fine della fiera è morto, e ti sballa i tempi di lievitazione,
talvolta è così vivo e vitale da continuare a fermentare anche a temperatura
frigo
- il pane risultante, quella volta su dieci che hai imbroccato tutto, è uno
spettacolo da lacrime agli occhi
- le altre nove volte maledici l'imponderabile fondo della birra, e ti bevi
sconsolato la birra buonissima che hai fatto, mentre il pane esce dal forno
con la consistenza di una mattonella, il peso specifico di una lastra di
piombo, la consistenza delle gallette militari (e i diversamente gGiòfani
sanno bene di cosa si tratta). Unica consolazione è che comunque è
buonissimo, un sapore da lacrime agli occhi

Finisce che ti fai la birra, e per il pane usi quel ldb così valido da non
farti rimpiangere né il fondo né il lievito madre

Paolo
Jamie 19 Apr 2017 15:08
On 19/04/2017 14:52, Elwood wrote:

>>
>> andare oltre è solo una gastrofighettata inutile, e poi i tempi
>> dipendono dalla forza della farina, dare i tempi senza dire che farina
>> usare è inutile
>
> La forza permette di sostenere lunghe lievitazioni, senz'altro.
> Comunque, se vedi il calcolapizza permette di inserire la forza della farina
:D
>
> Come sempre bisogna fare un test cieco per verificare che lievitazioni oltre
le 24h non servano a qualcosa.
>

appunto! io sono sicura che nessuno passerebbe questo test :P
Renato_VBI 19 Apr 2017 18:16
Il 19/04/2017 14:49, Elwood ha scritto:
> On Wednesday, April 19, 2017 at 12:22:05 PM UTC+2, Renato_VBI wrote:
>
>>> Lievito di birra non commerciale.
>>> Quindi tu produci birra e raccogli il lievito sul fondo del fermentatore?
>>
>> No, ma ho un parente mastro birraio che, quando ne ho necessità, me lo
>> procura.
>
> Considerando il costo del lievito per birra (non di birra) probabilmente ti
procura i residui a fine fermentazione, ma è molto difficile il dosaggio in
quel caso. In che forma ti arriva?
>
Me ne porta un barattolo.... Ha la consistenza della melassa.
Io lo porziono subito e faccio dei mini cubetti tutti uguali grazie ad
una forma in silicone dopodiche diretto in freezer sino al momento del
bisogno.....

--

Ciao, Renato
Elwood 19 Apr 2017 18:21
On Wednesday, April 19, 2017 at 6:16:28 PM UTC+2, Renato_VBI wrote:

> Me ne porta un barattolo.... Ha la consistenza della melassa.
> Io lo porziono subito e faccio dei mini cubetti tutti uguali grazie ad
> una forma in silicone dopodiche diretto in freezer sino al momento del
> bisogno.....

Interessante, fra l'altro essendo un birraio artigiano, diciamo professionale,
sicuramente ha una resa più costante che garantisce di diminuire le
fluttuazioni descritte da PMF, che mi sarei aspettato anche io.

Buon per te :)

--
Elwood (Peter S.)
Renato_VBI 19 Apr 2017 18:35
Il 19/04/2017 18:21, Elwood ha scritto:
> On Wednesday, April 19, 2017 at 6:16:28 PM UTC+2, Renato_VBI wrote:
>
>> Me ne porta un barattolo.... Ha la consistenza della melassa.
>> Io lo porziono subito e faccio dei mini cubetti tutti uguali grazie ad
>> una forma in silicone dopodiche diretto in freezer sino al momento del
>> bisogno.....
>
> Interessante, fra l'altro essendo un birraio artigiano, diciamo professionale,
sicuramente ha una resa più costante che garantisce di diminuire le
fluttuazioni descritte da PMF, che mi sarei aspettato anche io.

Trattasi di *mastro* birraio....oltretutto molto noto nel settore.

> Buon per te :)

Si, sono decisamente fortunato ad averlo come parente stretto.

--

Ciao, Renato

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

L'arte di mangiar bene | Tutti i gruppi | it.hobby.cucina | Notizie e discussioni cucina | Cucina Mobile | Servizio di consultazione news.