L'arte di mangiar bene
 

sempre a proposito di peperoncini bis

carletto 13 Set 2016 15:45
Piantai 5 piantine di habanero, tre in campo libero e due in vaso, senza
troppe speranze.
E invece sono venute su che e' una meraviglia e ora sono stracariche di
frutti bellissimi.
Adesso il dubbio: come li conservo, possibilmente interi?

carletto
fulvio_ capsy_Pll 13 Set 2016 18:42
Il 13/09/2016 15:45, carletto ha scritto:
> Piantai 5 piantine di habanero, tre in campo libero e due in vaso, senza
> troppe speranze.
> E invece sono venute su che e' una meraviglia e ora sono stracariche di
> frutti bellissimi.
> Adesso il dubbio: come li conservo, possibilmente interi?
>
> carletto
>
>

congelali

--
le mie ricette sul mio sito "senza pubblicità"
http://www.peperoncinosanremorivieradeifiori.it/ricette.php
carletto 13 Set 2016 18:57
"fulvio_ capsy_Pll" <capsy ******* it> ha scritto

> congelali

Ma poi, una volta scongelati, in che condizioni si presentano, e quanto
durano?
(Ne uso un pezzetto per volta, sono una bomba per la mia soglia di
tolleranza...)

carletto
Doobie 13 Set 2016 19:15
On Tue, 13 Sep 2016 18:57:10 +0200, "carletto" <spam@stogaz.it> wrote:

>(Ne uso un pezzetto per volta, sono una bomba per la mia soglia di
>tolleranza...)

Grattugia da freddi. Li dosi come vuoi e l'avanzo torna in freezer
carletto 13 Set 2016 19:22
"Doobie" <stoned.rider@email.it> ha scritto

> Grattugia da freddi. Li dosi come vuoi e l'avanzo torna in freezer

Ottimo, faro' cosi'.

carletto
fulvio_ capsy_Pll 13 Set 2016 20:16
Il 13/09/2016 18:57, carletto ha scritto:
> "fulvio_ capsy_Pll" <capsy ******* it> ha scritto
>
>> congelali
>
> Ma poi, una volta scongelati, in che condizioni si presentano, e quanto
> durano?
> (Ne uso un pezzetto per volta, sono una bomba per la mia soglia di
> tolleranza...)
>
> carletto
>
>

basta un minuto e diventano tagliabili col coltello, ne fai le fettine
che ti servono e rimetti in freezer

--
le mie ricette sul mio sito "senza pubblicità"
http://www.peperoncinosanremorivieradeifiori.it/ricette.php
il cuggino di nico 14 Set 2016 15:13
Il 13/09/2016 18.42, fulvio_ capsy_Pll ha scritto:
> Il 13/09/2016 15:45, carletto ha scritto:
>> Piantai 5 piantine di habanero, tre in campo libero e due in vaso, senza
>> troppe speranze.
>> E invece sono venute su che e' una meraviglia e ora sono stracariche di
>> frutti bellissimi.
>> Adesso il dubbio: come li conservo, possibilmente interi?
>>
>> carletto
>>
>>
>
> congelali
>
non perdono un po' di aroma?

---
This email has been checked for viruses by Avast antivirus software.
https://www.avast.com/antivirus
fulvio_ capsy_Pll 14 Set 2016 15:32
Il 14/09/2016 15:13, il cuggino di nico ha scritto:
> Il 13/09/2016 18.42, fulvio_ capsy_Pll ha scritto:
>> Il 13/09/2016 15:45, carletto ha scritto:
>>> Piantai 5 piantine di habanero, tre in campo libero e due in vaso, senza
>>> troppe speranze.
>>> E invece sono venute su che e' una meraviglia e ora sono stracariche di
>>> frutti bellissimi.
>>> Adesso il dubbio: come li conservo, possibilmente interi?
>>>
>>> carletto
>>>
>>>
>>
>> congelali
>>
> non perdono un po' di aroma?
>
> ---
> This email has been checked for viruses by Avast antivirus software.
> https://www.avast.com/antivirus
>
ovviamente poi non si potrà più usarli a crudo ma sapore e profumo non
ne risentono

--
le mie ricette sul mio sito "senza pubblicità"
http://www.peperoncinosanremorivieradeifiori.it/ricette.php
Gi 14 Set 2016 16:13
"fulvio_ capsy_Pll" ha scritto nel messaggio
news:e3t1rhF156cU1@mid.individual.net...

>
>ovviamente poi non si potrà più usarli a crudo ma sapore e profumo non ne
>risentono

Purcuà?!
Sono certo che nel momento che me lo dirai mi darò del passero dicendo: ma
lo sapevo anch'io, era così ovvio.
In questo momento però mi sfugge.

Gi
Jk 14 Set 2016 17:31
Il 14/09/2016 15.32, fulvio_ capsy_Pll ha scritto:

> ovviamente poi non si potrà più usarli a crudo ma sapore e profumo non
> ne risentono
>

come no?
Io grattugio direttamente sul mio piatto sopra alla bistecca/pasta/ecc e
sfrutto il calore della pietanza x decongelare la purea di peperoncino.
Sono quelli essiccati che a crudo non riesco ad usare (non ho polverizzato)
scheimpflug 14 Set 2016 17:39
On 09/14/16 5:31 PM, Jk wrote:
> Sono quelli essiccati che a crudo non riesco ad usare (non ho polverizzato)

haba choco, essicati, messi in vasetto e ricorperti di aceto di mele, si
conservano all' infinito, li uso principalmente nelle insalate, ma li
puoi aggiungere aovunque stia bene un gusto acetoso, tipo:

ciotola di riso basmati cotto per assorbimento, qualche goccia di salsa
di soia, natto (optional), haba sotto aceto, evo qb
Jk 14 Set 2016 17:52
Il 14/09/2016 17.39, scheimpflug ha scritto:

> haba choco, essicati, messi in vasetto e ricorperti di aceto di mele, si
> conservano all' infinito, li uso principalmente nelle insalate, ma li
> puoi aggiungere aovunque stia bene un gusto acetoso, tipo:

eh la proverò con i Naga Choco, dato che non contento di avermi dato 1
raccolto abbondante, sta facendo il bis...

io cmq come versatilità trovo che la Crema di peperoncino
http://www.peperoncinosanremorivieradeifiori.it/ricette.php?id=670
sia la migliore, tra l' alto molto facile da eventualmente diluire con EVO
Ho solo qualche dubbio sulla durata nel tempo... se non mi sentite più
sapete cosa mi ha ******* :-P
Scheimpflug 14 Set 2016 23:20
On 14/9/16 5:52 PM, Jk wrote:
> Il 14/09/2016 17.39, scheimpflug ha scritto:
>
>> haba choco, essicati, messi in vasetto e ricorperti di aceto di mele, si
>> conservano all' infinito, li uso principalmente nelle insalate, ma li
>> puoi aggiungere aovunque stia bene un gusto acetoso, tipo:
>
> eh la proverò con i Naga Choco, dato che non contento di avermi dato 1
> raccolto abbondante, sta facendo il bis...
>

ottimo!

quest'anno saluterò la mia ultima pianta di haba choco, ha circa 4 anni
ed è già in sofferenza. Mi rimarranno il naga vecchio di 6 anni, il
pimenta de neyde di 3 e una pianta di peter pepper. Peccato, mi piace
molto coltivarli ma per ora non ho più tempo per seguirli. A regime ho
avuto una ventina di piante che ho svernato regolarmente per qualche
anno: naga, haba choco, moruga scorpion, etc..

> io cmq come versatilità trovo che la Crema di peperoncino
> http://www.peperoncinosanremorivieradeifiori.it/ricette.php?id=670
> sia la migliore, tra l' alto molto facile da eventualmente diluire con EVO
> Ho solo qualche dubbio sulla durata nel tempo... se non mi sentite più
> sapete cosa mi ha ******* :-P
>
non ho mai provato la crema, in effetti io li preferisco: freschi appena
colti, secchi a scaglie (pestati nel mortaio), poi polvere, a seguire
sotto aceto e in ultimo congelati.
Doobie 15 Set 2016 06:59
On Wed, 14 Sep 2016 17:52:40 +0200, Jk <jk@people.it> wrote:

>Ho solo qualche dubbio sulla durata nel tempo... se non mi sentite più
>sapete cosa mi ha ******* :-P

L'anno scorso ne ho regalati un vasetto a un amico, crema di red
fatalii preso dal mucchio, senza nemmeno controllare la data.
Se l'è scofanata in tipo due giorni, mi da indietro il barattolino e
la data era sul fondo. 2013, quindi ti posso confermare che
sterilizzata almeno due anni si conferma
Jk 19 Set 2016 11:14
Il 14/09/2016 23.20, Scheimpflug ha scritto:

> quest'anno saluterò la mia ultima pianta di haba choco, ha circa 4 anni
> ed è già in sofferenza. Mi rimarranno il naga vecchio di 6 anni, il
> pimenta de neyde di 3 e una pianta di peter pepper. Peccato, mi piace
> molto coltivarli ma per ora non ho più tempo per seguirli. A regime ho
> avuto una ventina di piante che ho svernato regolarmente per qualche
> anno: naga, haba choco, moruga scorpion, etc..

io l'anno scorso ho salvato solo poche piante, bisonga che mi fai un
corso di peperoncino invernale! :-)
Jk 19 Set 2016 11:15
Il 15/09/2016 6.59, Doobie ha scritto:

> L'anno scorso ne ho regalati un vasetto a un amico, crema di red
> fatalii preso dal mucchio, senza nemmeno controllare la data.
> Se l'è scofanata in tipo due giorni, mi da indietro il barattolino e
> la data era sul fondo. 2013, quindi ti posso confermare che
> sterilizzata almeno due anni si conferma
>

eh non male, parliamone, ma faccio un thread apposta
scheimpflug 19 Set 2016 11:34
On 09/19/16 11:14 AM, Jk wrote:
> Il 14/09/2016 23.20, Scheimpflug ha scritto:
>
>> quest'anno saluterò la mia ultima pianta di haba choco, ha circa 4 anni
>> ed è già in sofferenza. Mi rimarranno il naga vecchio di 6 anni, il
>> pimenta de neyde di 3 e una pianta di peter pepper. Peccato, mi piace
>> molto coltivarli ma per ora non ho più tempo per seguirli. A regime ho
>> avuto una ventina di piante che ho svernato regolarmente per qualche
>> anno: naga, haba choco, moruga scorpion, etc..
>
> io l'anno scorso ho salvato solo poche piante, bisonga che mi fai un
> corso di peperoncino invernale! :-)
>
>

è molto semplice, ti serve un ufficio enorme, semivuoto, con finestre
giganti esposte a sud :) Aggiungici colleghi freddolosi che tengono la
temperatura interna a 28°C e sei a posto.

In primavera le metto in terrazzo, sono al quinto piano, in autunno le
riporto dentro. Perdono le foglie e le rimpiazzano con altre più grandi
per fronteggiare i mesi più bui, poi in primavera le riperdono per
formarne di più piccole.
Non faccio potature strategiche, tolgo solo i rami secchi via via che la
pianta li abbandona.

I choco mi sono durati mediamente tre anni, il naga è stato
incredibilmente longevo, l' ho portato fuori solo quest'anno per via di
una ristrutturazione degli uffici, era immenso, un cespuglio alto 3
metri e largo quasi altrettanto, mi dava frutti tutto l' anno. A
dicembre con i pepper rossi, grandi come mele sembrava un albero di
Natale :D Ora ha 6 anni ma anche lui sta dando segni di declino, me ne
accorgo dalle foglie, non si rigenerano più così velocemente e i rami
secchi sono sempre più frequenti. Probabilmente non arriverà a Natale.
scheimpflug 19 Set 2016 11:39
On 09/19/16 11:34 AM, scheimpflug wrote:
> On 09/19/16 11:14 AM, Jk wrote:
>> Il 14/09/2016 23.20, Scheimpflug ha scritto:
>>
>>> quest'anno saluterò la mia ultima pianta di haba choco, ha circa 4 anni
>>> ed è già in sofferenza. Mi rimarranno il naga vecchio di 6 anni, il
>>> pimenta de neyde di 3 e una pianta di peter pepper. Peccato, mi piace
>>> molto coltivarli ma per ora non ho più tempo per seguirli. A regime ho
>>> avuto una ventina di piante che ho svernato regolarmente per qualche
>>> anno: naga, haba choco, moruga scorpion, etc..
>>
>> io l'anno scorso ho salvato solo poche piante, bisonga che mi fai un
>> corso di peperoncino invernale! :-)
>>
>>
>
> è molto semplice, ti serve un ufficio enorme, semivuoto, con finestre
> giganti esposte a sud :) Aggiungici colleghi freddolosi che tengono la
> temperatura interna a 28°C e sei a posto.
>
> In primavera le metto in terrazzo, sono al quinto piano, in autunno le
> riporto dentro. Perdono le foglie e le rimpiazzano con altre più grandi
> per fronteggiare i mesi più bui, poi in primavera le riperdono per
> formarne di più piccole.
> Non faccio potature strategiche, tolgo solo i rami secchi via via che la
> pianta li abbandona.
>
> I choco mi sono durati mediamente tre anni, il naga è stato
> incredibilmente longevo, l' ho portato fuori solo quest'anno per via di
> una ristrutturazione degli uffici, era immenso, un cespuglio alto 3
> metri e largo quasi altrettanto, mi dava frutti tutto l' anno. A
> dicembre con i pepper rossi, grandi come mele sembrava un albero di
> Natale :D Ora ha 6 anni ma anche lui sta dando segni di declino, me ne
> accorgo dalle foglie, non si rigenerano più così velocemente e i rami
> secchi sono sempre più frequenti. Probabilmente non arriverà a Natale.

Addendum: la frequenza delle innaffiature in autunno inverno cala
drasticamente, arrivando anche a 1 volta ogni 10 giorni per le piante
con esposizione meno fortunata. Perfetto tempismo per le ferie
invernali, quando l' ufficio è vuoto e nessuno può innaffiare.
Jk 19 Set 2016 11:52
Il 19/09/2016 11.34, scheimpflug ha scritto:

> è molto semplice, ti serve un ufficio enorme, semivuoto, con finestre
> giganti esposte a sud :) Aggiungici colleghi freddolosi che tengono la
> temperatura interna a 28°C e sei a posto.

:-)
io purtroppo non ho trovato altro posto che lungo le scale, dove la T
cala abbastanza.
Cmq alla fine ho anche il dubbio che i morti siano xkè ho innaffiato
troppo poco spesso, col freddo diventa difficile capire quando bagnare.
La cosa strana è che sono sopravvissute 2 piante grandi (naga e
trinidad) ma anche 2 vasi piccoli, un calabrese non identificato e 3
piantine seminate da me da miei semi e poi trasuratissime: sonoo in 3 in
un vaso solo , una pena. Eppures sono ancora lì.


> Natale :D Ora ha 6 anni ma anche lui sta dando segni di declino, me ne
> accorgo dalle foglie, non si rigenerano più così velocemente e i rami
> secchi sono sempre più frequenti. Probabilmente non arriverà a Natale.

in 6 anni ormai ci sarai anche affezzionato! :-)
scheimpflug 19 Set 2016 12:07
On 09/19/16 11:52 AM, Jk wrote:
> n 6 anni ormai ci sarai anche affezzionato! :-)

non sai quanto! per via di vicissitudi lavorative che non sto qui a
raccontare, per diversi mesi l'unica motivazione che mi spingeva a
recarmi in ufficio era perché dovevo accudire le mie piante di peppers :)
Jk 19 Set 2016 14:16
Il 19/09/2016 12.07, scheimpflug ha scritto:

> non sai quanto!

beh un po lo immagino xkè io pure mi sono affezzioanto alle mie!
Herik 23 Set 2016 22:13
scheimpflug <scheimpflug@ymail.com> wrote:

> natto

no, il natto no!

--
E quindi uscimmo a riveder le stelle.
Erano cinque: mi toccai le palle. [Paolo Pellegrino]
scheimpflug 26 Set 2016 09:56
On 09/23/16 10:13 PM, Herik wrote:
> scheimpflug <scheimpflug@ymail.com> wrote:
>
>> natto
>
> no, il natto no!
>

lol :D
Elwood 26 Set 2016 10:10
On Monday, September 26, 2016 at 9:56:13 AM UTC+2, scheimpflug wrote:

>>> natto
>>
>> no, il natto no!
> lol :D

Quando ero andato in giappone si parlava appunto di Natto coi locali. E si
parlava anche del tamago kake oghan, come colazione dei campioni (riso caldo con
sopra uovo crudo). Entrambe cose un po' difficili da affrontare per un
occidentale.
Ebbene la colazione tipo di questo giapponese con cui parlavo era composta da
riso+uovo crudo+natto. Se si mangia questo, si può mangiare qualsiasi cosa in
giappone :D

--
Elwood (Peter S.)
scheimpflug 26 Set 2016 10:15
On 09/26/16 10:10 AM, Elwood wrote:
> Ebbene la colazione tipo di questo giapponese con cui parlavo era composta da
riso+uovo crudo+natto. Se si mangia questo, si può mangiare qualsiasi cosa in
giappone :D

è la mia colazione di riferimento!

Bellissima descrizione del natto fatta da una amica al rientro dal
Giappone:"ah, ma dici quella cosa puzzolente che sembrava l' ingorgo di
capelli nello scarico del lavandino?" :D

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

L'arte di mangiar bene | Tutti i gruppi | it.hobby.cucina | Notizie e discussioni cucina | Cucina Mobile | Servizio di consultazione news.