L'arte di mangiar bene
 

prosciutto di Parma quale
1 | 2 |

Gi 2 Set 2016 17:20
Mi sembrava di aver visto passare da queste parti Mr Paolo di PMF.
Avendo visto or ora del festival del prosciutto di Parma mi son detto, chi
meglio di lui, cultore oltre che "indigeno", può dare un orientamento su
quale prosciuttificio puntare su una eventuale gitarella?
Ovviamente i suggerimenti sono ben accetti da chiunque ne abbia da dare, eh.
Visti così mi suonano come tutti ben industrializzati.
Grazie
Gi
Peppone 2 Set 2016 19:47
Il 02/09/2016 17:20, Gi ha scritto:
> Mi sembrava di aver visto passare da queste parti Mr Paolo di PMF.
> Avendo visto or ora del festival del prosciutto di Parma mi son detto,
> chi meglio di lui, cultore oltre che "indigeno", può dare un
> orientamento su quale prosciuttificio puntare su una eventuale gitarella?
> Ovviamente i suggerimenti sono ben accetti da chiunque ne abbia da
> dare, eh.
> Visti così mi suonano come tutti ben industrializzati.
> Grazie
> Gi

http://www.festivaldelprosciuttodiparma.com/prosciuttifici/ruliano-spa/
http://www.festivaldelprosciuttodiparma.com/prosciuttifici/prosciuttificio-bedogni-egi*****-s-p-a/
http://www.festivaldelprosciuttodiparma.com/prosciuttifici/tanara-giancarlo-s-p-a/

Ce ne sono altri validi ma qui, a mio parere, non sbagli.
ilChierico 2 Set 2016 20:51
On 02/09/2016 17:20, Gi wrote:

> orientamento su quale prosciuttificio puntare su una eventuale gitarella?

Per quel che ne so dopo che ho visitato io un prosciuttificio hanno
proibito il turismo ai prosciuttifici, ma non so se le due cose siano
correlate O:-D
Gi 2 Set 2016 21:39
"Peppone" ha scritto nel messaggio news:nqcdut$kc8$1@gioia.aioe.org...

http://www.festivaldelprosciuttodiparma.com/prosciuttifici/ruliano-spa/
http://www.festivaldelprosciuttodiparma.com/prosciuttifici/prosciuttificio-bedogni-egi*****-s-p-a/
http://www.festivaldelprosciuttodiparma.com/prosciuttifici/tanara-giancarlo-s-p-a/

>Ce ne sono altri validi ma qui, a mio parere, non sbagli.

Quelli li avevo già visti; più industriali di così...
Tutti prodotti che trovi in qualsiasi negozio di un me***** centro abitato.
Gi
Peppone 2 Set 2016 23:38
Il 02/09/2016 21:39, Gi ha scritto:
> "Peppone" ha scritto nel messaggio news:nqcdut$kc8$1@gioia.aioe.org...
>
> http://www.festivaldelprosciuttodiparma.com/prosciuttifici/ruliano-spa/
>
http://www.festivaldelprosciuttodiparma.com/prosciuttifici/prosciuttificio-bedogni-egi*****-s-p-a/

>
>
http://www.festivaldelprosciuttodiparma.com/prosciuttifici/tanara-giancarlo-s-p-a/

>
>
>> Ce ne sono altri validi ma qui, a mio parere, non sbagli.
>
> Quelli li avevo già visti; più industriali di così...
> Tutti prodotti che trovi in qualsiasi negozio di un me***** centro abitato.
> Gi

Allora non ho capito cosa cerchi. Vuoi un buon prodotto o un
prosciuttificio organizzato artigi*****e?
Peppone 2 Set 2016 23:45
Il 02/09/2016 21:39, Gi ha scritto:
>
> Tutti prodotti che trovi in qualsiasi negozio di un me***** centro abitato.
> Gi

Dubito fortemente. "Prosciutto di Parma" è un marchio, un BUON
"Prosciutto di Parma" difficilmente lo trovi "in qualsiasi negozio di un
me***** centro abitato". Già solo a Parma facciamo fatica a trovare il
prodotto veramente buono.......
Gi 3 Set 2016 09:17
"Peppone" ha scritto nel messaggio news:nqcru5$1b8v$1@gioia.aioe.org...

>Dubito fortemente. "Prosciutto di Parma" è un marchio,

Appunto!

> un BUON "Prosciutto di Parma" difficilmente lo trovi "in qualsiasi negozio
> di un me***** centro abitato".

Infatti!

> Già solo a Parma facciamo fatica a trovare il prodotto veramente
> buono.......

Vedo che hai centrato il problema.
E' proprio la sintesi della mia domanda-

Gi
Greg 3 Set 2016 09:45
Il 02/09/2016 20:51:05 ilChierico ha scritto:
> On 02/09/2016 17:20, Gi wrote:
>
>> orientamento su quale prosciuttificio puntare su una eventuale gitarella?
>
> Per quel che ne so dopo che ho visitato io un prosciuttificio hanno proibito
il turismo ai prosciuttifici, ma non so
> se le due cose siano correlate O:-D

Perchè proibito?

--
Greg
David 3 Set 2016 10:38
Sembra che Gi abbia detto :
> Mi sembrava di aver visto passare da queste parti Mr Paolo di PMF.
> Avendo visto or ora del festival del prosciutto di Parma mi son detto, chi
> meglio di lui, cultore oltre che "indigeno", può dare un orientamento su
> quale prosciuttificio puntare su una eventuale gitarella?
> Ovviamente i suggerimenti sono ben accetti da chiunque ne abbia da dare, eh.
> Visti così mi suonano come tutti ben industrializzati.
> Grazie
> Gi

Due anni fa ho visitato la Cav. Umberto Boschi a Langhirano. Non me ne
intendo ma mi è sembrata una bella azienda, ottima guida e splendida
degustazione finale a base di prosciutto, salame e malvasia

--
David
Peppone 3 Set 2016 10:52
Il 03/09/2016 09:17, Gi ha scritto:
>
> Vedo che hai centrato il problema.
> E' proprio la sintesi della mia domanda-
>
> Gi

... E io ti ho segnalato produttori che hanno prosciutti di qualità.
Altro film è quello dei prodotti che mandano i ngiro per l'Italia.... ;-)
Peppone 3 Set 2016 10:53
Il 03/09/2016 10:38, David ha scritto:
>
> Due anni fa ho visitato la Cav. Umberto Boschi a Langhirano. Non me ne
> intendo ma mi è sembrata una bella azienda, ottima guida e splendida
> degustazione finale a base di prosciutto, salame e malvasia
>
non rientra fra i produttori di qualità, nemmeno per i salami, loro
prodotto storico.
David 3 Set 2016 11:02
Peppone ci ha detto :
> Il 03/09/2016 10:38, David ha scritto:
>>
>> Due anni fa ho visitato la Cav. Umberto Boschi a Langhirano. Non me ne
>> intendo ma mi è sembrata una bella azienda, ottima guida e splendida
>> degustazione finale a base di prosciutto, salame e malvasia
>>
> non rientra fra i produttori di qualità, nemmeno per i salami, loro prodotto
> storico.

OK, grazie.

--
David
Gi 3 Set 2016 18:08
"David" ha scritto nel messaggio
news:nqe261$ois$1@virtdiesel.mng.cu.mi.it...

>Due anni fa ho visitato la Cav. Umberto Boschi a Langhirano. Non me ne
>intendo ma mi è sembrata una bella azienda, ottima guida e splendida
>degustazione finale a base di prosciutto, salame e malvasia

Non sapevo che producessero anche prosciutti, apprezzo molto il loro salame
Felino, a differenza del prodotto Fratelli Boschi che non mi soddisfa.

Gi
ilChierico 3 Set 2016 23:19
On 02/09/2016 23:45, Peppone wrote:

> Dubito fortemente. "Prosciutto di Parma" � un marchio, un BUON
> "Prosciutto di Parma" difficilmente lo trovi "in qualsiasi negozio di un
> me***** centro abitato". Gi� solo a Parma facciamo fatica a trovare il
> prodotto veramente buono.......

L'industriale Ferrarini è ancora vivo? Mi dissero che lo odiano a morte,
dalle tue parti.
ilChierico 3 Set 2016 23:19
On 03/09/2016 09:45, Greg wrote:

> Perch� proibito?

Motivi sanitari, credo.
Peppone 4 Set 2016 19:18
Il 03/09/2016 23:19, ilChierico ha scritto:
> On 02/09/2016 23:45, Peppone wrote:
>
>> Dubito fortemente. "Prosciutto di Parma" � un marchio, un BUON
>> "Prosciutto di Parma" difficilmente lo trovi "in qualsiasi negozio di un
>> me***** centro abitato". Gi� solo a Parma facciamo fatica a trovare il
>> prodotto veramente buono.......
>
> L'industriale Ferrarini è ancora vivo? Mi dissero che lo odiano a
> morte, dalle tue parti.
non lo so, non è un "locale": qui ha solo uno stabilimento per quanto di
buone dimensioni. Dovresti chiedere ai nostri cugini reggiani :-)
Peppone 4 Set 2016 19:22
Il 03/09/2016 18:08, Gi ha scritto:
> "David" ha scritto nel messaggio
> news:nqe261$ois$1@virtdiesel.mng.cu.mi.it...
>
>> Due anni fa ho visitato la Cav. Umberto Boschi a Langhirano. Non me
>> ne intendo ma mi è sembrata una bella azienda, ottima guida e
>> splendida degustazione finale a base di prosciutto, salame e malvasia
>
> Non sapevo che producessero anche prosciutti, apprezzo molto il loro
> salame Felino, a differenza del prodotto Fratelli Boschi che non mi
> soddisfa.
>
> Gi

RIspetto alla fratelli Boschi e al Cavaliere, ci sono salami decisamente
migliori, a mio parere, come ad esempio il f.lli Greci .
Gi 4 Set 2016 21:43
"Peppone" ha scritto nel messaggio news:nqhl9d$1omt$1@gioia.aioe.org...

>RIspetto alla fratelli Boschi e al Cavaliere, ci sono salami decisamente
>migliori, a mio parere, come ad esempio il f.lli Greci .

Non mi sogno nemmeno di metterlo in dubbio.
Il problema è la conoscenza o meno dell'esistenza di un qualche cosa.
Illustrare le buone, anzi ottime qualità del Sarchiapone è sin troppo
facile, ma riuscire ad apprezzarle non credo sia alla portata di tutti.

Gi
Albus Dumbledore 5 Set 2016 09:30
Peppone ha usato la sua tastiera per scrivere :

>> Due anni fa ho visitato la Cav. Umberto Boschi a Langhirano. Non me ne
>> intendo ma mi è sembrata una bella azienda, ottima guida e splendida
>> degustazione finale a base di prosciutto, salame e malvasia

> non rientra fra i produttori di qualità, nemmeno per i salami, loro prodotto
> storico.

Uhm...
Una quindicina di anni fa a PR era il top, per il salame.
Che e' successo?

--

Albus Dumbledore
Peppone 5 Set 2016 19:56
Il 05/09/2016 09:30, Albus Dumbledore ha scritto:
> Uhm...
> Una quindicina di anni fa a PR era il top, per il salame.
> Che e' successo?
>
Semplicemente che si sono...... "innovati" industrializzando il
processo. Comunque dici bene, una quindicina di anni fa...... ma c'è
ancora qulacuno che apprezza quel salame, se può rincuorarti.
Peppone 5 Set 2016 19:59
Il 04/09/2016 21:43, Gi ha scritto:
> "Peppone" ha scritto nel messaggio news:nqhl9d$1omt$1@gioia.aioe.org...
>
>> RIspetto alla fratelli Boschi e al Cavaliere, ci sono salami
>> decisamente migliori, a mio parere, come ad esempio il f.lli Greci .
>
> Non mi sogno nemmeno di metterlo in dubbio.
> Il problema è la conoscenza o meno dell'esistenza di un qualche cosa.
> Illustrare le buone, anzi ottime qualità del Sarchiapone è sin troppo
> facile, ma riuscire ad apprezzarle non credo sia alla portata di tutti.
>
> Gi
Bah.... non conosco il livello di distribuzione del salame F.lli Greci,
già a Parma non è che sia in tutte le salumerie :-)
Mardot 6 Set 2016 08:57
Il 02/09/2016 17:20, Gi ha scritto:

> Ovviamente i suggerimenti sono ben accetti da chiunque ne abbia da dare,
> eh.

Conscio di andare volutamente fuoritema (relativamente alla provenienza,
ma non al prodotto) ti segnalo questo:
http://www.crudopastorelli.it

Si tratta di un prosciutto crudo prodotto in modeste quantità da un
produttore di Roccaforte di Mondovi', un paese del Monregalese alla base
delle montagne di Cuneo e delle relative valli Ellero/Maudagna.

> Visti così mi suonano come tutti ben industrializzati.

Questo non e' industrializzato, casomai dovessi passare nei dintorni di
Cuneo/Mondovi' chiedi il Prosciutto di Roccaforte.

A mio modesto parere vale mille prosciutti di Parma messi tutti uno in
riga all'altro, e lo dico dopo averlo consumato innumerevoli volte in un
semplice panino, sulle piste da sci in inverno o per sentieri d'estate
fino a l'altroieri.
Albus Dumbledore 6 Set 2016 09:00
Peppone ha usato la sua tastiera per scrivere :

>> Uhm...
>> Una quindicina di anni fa a PR era il top, per il salame.
>> Che e' successo?

> Semplicemente che si sono...... "innovati" industrializzando il processo.
> Comunque dici bene, una quindicina di anni fa...... ma c'è ancora qulacuno
> che apprezza quel salame, se può rincuorarti.

Azz...
Ero a PR a trovare un amico e mi aveva portato dal suo salumiere di
fiducia, invitandolo a darmi un "Cavaliere" (nemmeno usava il nome di
marca e tipologia; era semplicemente "il Cavaliere").
Mi spiace sentire questo; comunque, grazie per la segnalazione che
terro' presente per i prossimi acquisti.

--

Albus Dumbledore
Gi 6 Set 2016 09:33
"Mardot" ha scritto nel messaggio
news:nqlpbv$215$1@virtdiesel.mng.cu.mi.it...

>Conscio di andare volutamente fuoritema (relativamente alla provenienza, ma
>non al prodotto) ti segnalo questo:
http://www.crudopastorelli.it

Me lo sono segnato.
Il problema è che in quella direzione arrivo al massimo a La Morra o
Serralunga, ma non si sa mai.
Non mi sono mai buttato dalla finestra per il Parma, a mia moglie piace ma
io preferisco ad esempio il San Daniele.
Ma sia l'uno che l'altro si trovano "Buoni" solamente se scovi il produttore
ics; per carità non è che gli altri siano schifezze, ci mancherebbe. Ma,
secondo me, sono solo prosciutti; tant'è che sovente preferisco il cotto.
Che poi anche questo, a trovarlo quello Buono.
Ad esempio, quella macelleria che poi ha anche il ristorante che mi pare ti
segnalai tempo addietro, ha del Prosciutto che come tutto il resto produce
da se, che è veramente favoloso.
Ha uno stagionato normale, un 3 anni che io trovo splendido e un mitico,
dice lui, 5 anni che però a me non riesce a dire. Per non parlare di un
prosciutto di manzo 36 mesi di stagionatura, veramente da brividi.
Peccato che per soddisfarsi di tutte le sue cosine bisogna avere la carta
oro.
Grazie della segnalazione
Gi
Mardot 6 Set 2016 09:37
Il 06/09/2016 09:33, Gi ha scritto:
> "Mardot" ha scritto nel messaggio
> news:nqlpbv$215$1@virtdiesel.mng.cu.mi.it...
>
>> Conscio di andare volutamente fuoritema (relativamente alla
>> provenienza, ma non al prodotto) ti segnalo questo:
> http://www.crudopastorelli.it
>
> Me lo sono segnato.
> Il problema è che in quella direzione arrivo al massimo a La Morra o
> Serralunga, ma non si sa mai.
> Non mi sono mai buttato dalla finestra per il Parma, a mia moglie piace
> ma io preferisco ad esempio il San Daniele.
> Ma sia l'uno che l'altro si trovano "Buoni" solamente se scovi il
> produttore ics; per carità non è che gli altri siano schifezze, ci
> mancherebbe. Ma, secondo me, sono solo prosciutti; tant'è che sovente
> preferisco il cotto. Che poi anche questo, a trovarlo quello Buono.
> Ad esempio, quella macelleria che poi ha anche il ristorante che mi pare
> ti segnalai tempo addietro, ha del Prosciutto che come tutto il resto
> produce da se, che è veramente favoloso.
> Ha uno stagionato normale, un 3 anni che io trovo splendido e un mitico,
> dice lui, 5 anni che però a me non riesce a dire. Per non parlare di un
> prosciutto di manzo 36 mesi di stagionatura, veramente da brividi.
> Peccato che per soddisfarsi di tutte le sue cosine bisogna avere la
> carta oro.
> Grazie della segnalazione
> Gi

Secondo me la qualita' del crudo, ovviamente a parte la materia prima,
dipende molto dallo smercio dell'esercizio commerciale.

Spesso il "normale" Parma del supermercato e' migliore del Parma del
negozietto solo perche' al Supermercato ne vendono di piu' e quindi il
taglio e' piu' fresco.

Per quanto riguarda il prezzo, e' senza dubbio sovrapprezzato rispetto
al reale valore, perche' un coscio di normale ******* allevato in batteria
che viene venduto a 31-32 euro/kg (normale prezzo da supermarket sotto
casa mia tipo Gulliver o Ipercoop) non si puo' vedere.
Gi 6 Set 2016 10:00
"Mardot" ha scritto nel messaggio
news:nqlrnl$40u$1@virtdiesel.mng.cu.mi.it...

>Secondo me la qualita' del crudo, ovviamente a parte la materia prima,
>dipende molto dallo smercio dell'esercizio commerciale.
>Spesso il "normale" Parma del supermercato e' migliore del Parma del
>negozietto solo perche' al Supermercato ne vendono di piu' e quindi il
>taglio e' piu' fresco.

Assolutamente. Ma difficilmente compro salumi dalle bottegucce del paese.

>Per quanto riguarda il prezzo, e' senza dubbio sovrapprezzato rispetto al
>reale valore, perche' un coscio di normale ******* allevato in batteria che
>viene venduto a 31-32 euro/kg (normale prezzo da supermarket sotto casa mia
>tipo Gulliver o Ipercoop) non si puo' vedere.

Il prezzo del Parma non me lo ricordo, ma ho, ehm ha comprato del Toscano
ieri e....
Maria! 49,90/Kg :-( alla Esselunga.
Gi
felice_pago@yahoo.it 6 Set 2016 10:10
Il giorno martedì 6 settembre 2016 10:00:32 UTC+2, Gi ha scritto:

> Il prezzo del Parma non me lo ricordo, ma ho, ehm ha comprato del Toscano
> ieri e....
> Maria! 49,90/Kg :-( alla Esselunga.

finche' entra,
quelli spingono


felice pago

stantuffo
.
The Cheese 0n3 6 Set 2016 11:42
Mardot ci ha detto :
> Secondo me la qualita' del crudo, ovviamente a parte la materia prima,
> dipende molto dallo smercio dell'esercizio commerciale.
>
> Spesso il "normale" Parma del supermercato e' migliore del Parma del
> negozietto solo perche' al Supermercato ne vendono di piu' e quindi il taglio
> e' piu' fresco.

Vangelo. E' una verità assoluta: la freschezza vale più della qualità
assoluta.

--
XBOX Live: The Cheese 0n3
PSN:The_Cheese_0n3
ilChierico 6 Set 2016 15:26
On 04/09/2016 19:18, Peppone wrote:

> non lo so, non è un "locale": qui ha solo uno stabilimento per quanto di
> buone dimensioni. Dovresti chiedere ai nostri cugini reggiani :-)

Lo odiano a morte perchè ha fatto i soldi vendendo prosciutto non
proprio uguale a quel che i parmensi vendono da generazioni. Così mi è
stato detto, ed ho pure ammirato la sua villa. O forse lo odiano perchè
è riuscito a farsi la villa a Parma e loro no? :-/
Peppone 7 Set 2016 01:27
Il 06/09/2016 08:57, Mardot ha scritto:
>
> Questo non e' industrializzato, casomai dovessi passare nei dintorni
> di Cuneo/Mondovi' chiedi il Prosciutto di Roccaforte.
>
> A mio modesto parere vale mille prosciutti di Parma messi tutti uno in
> riga all'altro, e lo dico dopo averlo consumato innumerevoli volte in
> un semplice panino, sulle piste da sci in inverno o per sentieri
> d'estate fino a l'altroieri.
>

Premetto che non conosco il Roccaforte ma facile che sia migliore
consumato in loco rispetto a quello che "esportano" in altre parti di
Italia. Per lo stesso motivo (ma qui vado più sul sicuro) è più facile
mangiare un buon crudo Parma a Parma che nei luoghi dove viene
"esportato" (con la salvaguardia di poche gastronomie esigenti). Il
motivo? é comune a entrambi i prodotti e te lo ho già anticipato: chi
non lo conosce (a fondo) ha gusti più permissivi e tende ad apprezzare
anche quello che in loco forse scartano d'accchito o poco meno.
Voglio dire, in altre parole, che i prodotti migliori si trovano in loco
e quelli di gradino più basso vengono "esportati" perchè i palati locali
(Roccaforte, Parma, S. Daniele..... ma vale per tutti prodotti) sono più
evoluti e esigenti sui prodotti locali quindi per chi sgarra si applica
la selezione naturale, mentre per i prodotti "importati" la
mancanza/carenza di esperienza pesa (a favore del prodotto anche di non
eccelsa qualità).

Mò me lo segno, 'sto Roccaforte mi attizza. Quando andrò nel Cuneese
vedrò di ricordarmene!
Peppone 7 Set 2016 01:33
Il 06/09/2016 09:37, Mardot ha scritto:
> Secondo me la qualita' del crudo, ovviamente a parte la materia
> prima, dipende molto dallo smercio dell'esercizio commerciale.
> Spesso il "normale" Parma del supermercato e' migliore del Parma del
> negozietto solo perche' al Supermercato ne vendono di piu' e quindi il
> taglio e' piu' fresco.
Permettimi, non sono per niente d'accordo. La GDO non ha gusti da
gourmet e cerca più prodotti da prezzo o, comunque, tira il collo ai
fornitori. Ragion per cui è assai raro, quasi da Mission Impossible, che
il binomio si realizzi.

> Per quanto riguarda il prezzo, e' senza dubbio sovrapprezzato rispetto
> al reale valore, perche' un coscio di normale ******* allevato in
> batteria che viene venduto a 31-32 euro/kg (normale prezzo da
> supermarket sotto casa mia tipo Gulliver o Ipercoop) non si puo' vedere.

TI ricordo che il fermo capitale dura almeno 18-24-30 mesi o più e nel
frattempo la coscia cala di peso e parecchio. In proporzione, è assai
più caro il salame che in 60 giorni al massimo te lo trovi sul banco del
salumiere.

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

L'arte di mangiar bene | Tutti i gruppi | it.hobby.cucina | Notizie e discussioni cucina | Cucina Mobile | Servizio di consultazione news.