L'arte di mangiar bene
 

Colatura
1 | 2 |

harris 14 Giu 2016 18:43
Al supermercato ho visto delle bottigliette di vetro contenenti un
liquido ambrato, abbastanza costose, con l'etichetta: Colatura.
Che cos'è e a che serve?
Grazie
Ghost Dog 15 Giu 2016 08:45
Il 14/06/2016 18:59, carletto ha scritto:
> "harris" <vattelapesca ******* it> ha scritto
>
>> Al supermercato ho visto delle bottigliette di vetro contenenti un liquido
>> ambrato, abbastanza costose, con l'etichetta: Colatura.
>> Che cos'è e a che serve?
>
> Acqua salata al gusto di alici, specialita' della costiera amalfitana.
> A mio parere un discreto bluff, per quello che costa.
>
> carletto
>
>

Ma anche no.
GD
fil rouge 15 Giu 2016 09:37
Il 15/06/2016 08:45, Ghost Dog ha scritto:
> Il 14/06/2016 18:59, carletto ha scritto:
>>
>> Acqua salata al gusto di alici, specialita' della costiera amalfitana.
>> A mio parere un discreto bluff, per quello che costa.
>>
>> carletto
>>
>>
>
> Ma anche no.
> GD


Quoto.
Se piace il genere, è una delizia ;)
adamski 15 Giu 2016 10:47
Il giorno martedì 14 giugno 2016 18:54:35 UTC+2, carletto ha scritto:

> Acqua salata al gusto di alici, specialita' della costiera amalfitana.
> A mio parere un discreto bluff, per quello che costa.

Premesso che con UN cucchiaio di colatura ci condisci tre etti di pasta, e
quindi il costo è relativo, trovo che la pasta con la colatura di alici sia uno
dei piatti con il più alto rapporto tempo/bontà.
fil rouge 16 Giu 2016 10:59
Il 16/06/2016 03:37, carletto ha scritto:
> "adamski" <alessandroguerra@gmail.com> ha scritto
>
>> Premesso che con UN cucchiaio di colatura ci condisci tre etti di pasta,
>
> Dipende pure dal significato che si vuole dare all'espressione "condire".
> A me la colatura da' piu' l'impressione di una lavanda salata, che di un
> condimento...
>
>> e quindi il costo è relativo, trovo che la pasta con la colatura di alici
>> sia
>> uno dei piatti con il più alto rapporto tempo/bontà.
>
> Dovresti invertire i termini, casomai, aritmeticamente parlando...
> Comunque, so' gusti, quello che dici e' altamente opinabile: esistono
> centinaia di modi
> quasi-istantanei di condire la pasta, almeno altrettanto buoni.
>
> carletto
>
>

e allora diccene una cinquantina...
Huyg 16 Giu 2016 11:18
Il 15/06/2016, adamski ha detto :
> Il giorno martedì 14 giugno 2016 18:54:35 UTC+2, carletto ha scritto:
>
>> Acqua salata al gusto di alici, specialita' della costiera amalfitana.
>> A mio parere un discreto bluff, per quello che costa.
>
> Premesso che con UN cucchiaio di colatura ci condisci tre etti di pasta, e
> quindi il costo è relativo, trovo che la pasta con la colatura di alici sia
> uno dei piatti con il più alto rapporto tempo/bontà.

Pensa un po', non l'ho mai provato. Non ho mai percepito la colatura di
alici (che amo molto) come un condimento a sé stante, ma come un
rinforzo, un potenziamento.

Provvederò e farò sapere.
Mardot 16 Giu 2016 11:19
Il 16/06/2016 10:59, fil rouge ha scritto:

> Il 16/06/2016 03:37, carletto ha scritto:

>> esistono
>> centinaia di modi
>> quasi-istantanei di condire la pasta, almeno altrettanto buoni.

> e allora diccene una cinquantina...

beh restando nell'ambito dei modi "quasi-istantanei" in effetti ce ne
sono di modi, e di sicuro molti di loro sono altrettanto buoni se non di
piu':

pate' di olive
acciughe salate e pangrattato
ratatuja avanzata
burro e parmigiano
scatoletta di tonno
AOP a crudo
sugo dei totani in umido
e potrei continuare

da tener anche conto che la colatura, molto profumata, e' comunque
acqua, quindi ha bisogno di olio per essere considerata un condimento, e
non olio qualunque altrimenti e' inutile usare una colatura decente
Er Capoccetta 16 Giu 2016 11:38
Il giorno giovedì 16 giugno 2016 11:19:58 UTC+2, Mardot ha scritto:
> Il 16/06/2016 10:59, fil rouge ha scritto:
>
>
> da tener anche conto che la colatura, molto profumata, e' comunque
> acqua, quindi ha bisogno di olio per essere considerata un condimento, e
> non olio qualunque altrimenti e' inutile usare una colatura decente

infatti sulla boccetta che ho comprato in un raptus (e ancora non provato,
relazionerò) c'è scritto di mescolarla con olio per condirci la pasta
adamski 16 Giu 2016 17:50
Il giorno giovedì 16 giugno 2016 11:18:44 UTC+2, Huyg ha scritto:

> Pensa un po', non l'ho mai provato. Non ho mai percepito la colatura di
> alici (che amo molto) come un condimento a sé stante, ma come un
> rinforzo, un potenziamento.
>
> Provvederò e farò sapere.

Prova zenzero tritato + aglio + prezzemolo + olio + colatura, il tutto
rigorosamente a freddo, eventualmente peperoncino. Lascia macerare per qualche
decina di minuti e poi ci condisci gli spaghetti. E' diventato il mio atout per
le cene improvvise.
unodiquelli 16 Giu 2016 18:25
El 14/06/16 a las 11:43, harris escribió:
> Al supermercato ho visto delle bottigliette di vetro contenenti un
> liquido ambrato, abbastanza costose, con l'etichetta: Colatura.
> Che cos'è e a che serve?
> Grazie

Quando mettono a pressare le alici ne esce questo liquido. Ti hanno giá
spiegato l'utilizzo.
Resta da capire se é colatura vera e artigi*****e oppure una qualche
brodaglia industriale.
Huyg 16 Giu 2016 19:07
Sembra che adamski abbia detto :
> Il giorno giovedì 16 giugno 2016 11:18:44 UTC+2, Huyg ha scritto:
>
>> Pensa un po', non l'ho mai provato. Non ho mai percepito la colatura di
>> alici (che amo molto) come un condimento a sé stante, ma come un
>> rinforzo, un potenziamento.
>>
>> Provvederò e farò sapere.
>
> Prova zenzero tritato + aglio + prezzemolo + olio + colatura, il tutto
> rigorosamente a freddo, eventualmente peperoncino. Lascia macerare per
> qualche decina di minuti e poi ci condisci gli spaghetti. E' diventato il mio
> atout per le cene improvvise.

Sei notevolmente tempestivo: la signora odia lo zenzero, ma domani sera
ho serata single, devo decidere se buttarmi in uno strip club o fare la
tua ricetta, ma cosa mi vieta di fare entrambe?

Forse l'aglio, in realtà.
DrMorbius 16 Giu 2016 20:10
carletto <spam@stogaz.it> ha scritto:

>
> "unodiquelli" <uno@diquel.li> ha scritto
>
>> Quando mettono a pressare le alici ne esce questo liquido. Ti hanno giá
>> spiegato l'utilizzo.
>> Resta da capire se é colatura vera e artigi*****e oppure una qualche
>> brodaglia industriale.
>
> Ci vorrebbe un laboratorio di *****isi, visto che ormai la chimica degli
> aromi artificiali riesce a fare cose incredibili. L'ho scoperto nel
periodo
> in cui fumavo la sigaretta elettronica: esistono boccette di aromi (anche
e
> soprattutto ad uso cucina) dei piu' impensabili, assolutamente identici
> all'originale...

vero , ma se rispetta la legge sull'etichetta dovrebbe essereci scritto
"estratto di alici salate " se invece c'è scritto " aroma di alici " allora
le alici non ci sono mai state.

vedi ad esempio l'ormai onnipresente "aroma di pollo"

ci sarebbe da fare un lungo discorso su quanto questo sia davvero un
problema ... le molecole son molecole ,se il sapore fosse davvero lo stesso
( di solito però non è esattamente cosi , gli aromi naturali sono complessi
formati da anche centinaia di molecole , mentre quelli sintetici si limitano
ad usare le molecole più significative ) e se compri il prodotto solo per
il sapore ( e non per gli elementi nutritivi ivi contenuti) sarebbe solo una
questione di prezzo alla fine .

si torna un po' al solito discorso vaniglia - vanillina

--
DrMorbius
fulvio_ capsy_Pll 16 Giu 2016 23:06
> beh restando nell'ambito dei modi "quasi-istantanei" in effetti ce ne
> sono di modi, e di sicuro molti di loro sono altrettanto buoni se non di
> piu':
>
> pate' di olive

sai che trovo la pasta con il patè di olive ripugnante?!!
eppure piace a molti.
boh? sarò sbagliato io!



--
le mie ricette sul mio sito "senza pubblicità"
http://www.peperoncinosanremorivieradeifiori.it/ricette.php
Mardot 17 Giu 2016 08:40
Il 16/06/2016 23:06, fulvio_ capsy_Pll ha scritto:

> sai che trovo la pasta con il patè di olive ripugnante?!!

addirittura?!

> eppure piace a molti.

a me, ad esempio

> boh? sarò sbagliato io!

quoto
Mardot 17 Giu 2016 08:48
Il 16/06/2016 18:25, unodiquelli ha scritto:
> El 14/06/16 a las 11:43, harris escribió:
>> Al supermercato ho visto delle bottigliette di vetro contenenti un
>> liquido ambrato, abbastanza costose, con l'etichetta: Colatura.
>> Che cos'è e a che serve?
>> Grazie
>
> Quando mettono a pressare le alici ne esce questo liquido. Ti hanno giá
> spiegato l'utilizzo.
> Resta da capire se é colatura vera e artigi*****e oppure una qualche
> brodaglia industriale.

Una brodaglia industriale costerebbe di piu' che una brodaglia di
scarto, come e' in realta' una colatura di alici fatta saltando l'ultimo
passo.

La colatura infatti non e' altro che l'acqua delle acciughe sotto sale
mescolata al sanguaccio delle acciughe che macerano, che dopo averla
fatta maturare al sole viene di nuovo ripassata nelle acciughe del
barile (o altro recipiente) e poi filtrata.

Ecco, se ti fermi al primo passo, e cioe' a recuperare il liquido di
spurgo delle alici, non stai facendo altro che cio' che serve quando
destini le acciughe alla salatura e successiva messa sott'olio, per
contro hai gia' in mano il liquido base della colatura di alici, che con
un'opportuna maturazione e filtraggio finale puoi tranquillamente
vendere come colatura di alici, anche senza aver effettuato l'ultimo
ripasso, che in realta' sarebbe proprio il passaggio economicamente piu'
oneroso, visto che comporterebbe l'impossibilita' di recuperare le
acciughe per la messa sotto sale.

Quindi, considerata anche l'abnorme quantita' di produzione di acciughe
sotto sale sul mercato, sono piu' propenso a pensare che una colatura di
basso livello/prezzo non sia altro che il liquido ottenuto con il
procedimento da me indicato, piuttosto che un liquido industriale
chimicamente composto per l'occasione.
Er Capoccetta 17 Giu 2016 08:54
Il giorno giovedì 16 giugno 2016 23:06:55 UTC+2, fulvio_ capsy_Pll ha scritto:
>> beh restando nell'ambito dei modi "quasi-istantanei" in effetti ce ne
>> sono di modi, e di sicuro molti di loro sono altrettanto buoni se non di
>> piu':
>>
>> pate' di olive
>
> sai che trovo la pasta con il patè di olive ripugnante?!!
> eppure piace a molti.
> boh? sarò sbagliato io!
>
con il patè da barattolo (che adoro sulle bruschette) la pasta non dice nulla
neanche a me. però mi piace fatta così:
olive in padella giusto a scaldarsi con olio, aglio, peperoncino, origano e
scorzetta d'arancia (a riprendere il gusto delle olive "condite")
metà di questa mistura frullata con poca ricotta
penne o rigatoni saltati in padella a cui poi aggiungo la crema alla ricotta
Mardot 17 Giu 2016 09:25
Il 17/06/2016 08:54, Er Capoccetta ha scritto:
> Il giorno giovedì 16 giugno 2016 23:06:55 UTC+2, fulvio_ capsy_Pll ha
scritto:
>>> beh restando nell'ambito dei modi "quasi-istantanei" in effetti ce ne
>>> sono di modi, e di sicuro molti di loro sono altrettanto buoni se non di
>>> piu':
>>>
>>> pate' di olive
>>
>> sai che trovo la pasta con il patè di olive ripugnante?!!
>> eppure piace a molti.
>> boh? sarò sbagliato io!
>>
> con il patè da barattolo (che adoro sulle bruschette) la pasta non dice nulla
neanche a me. però mi piace fatta così:
> olive in padella giusto a scaldarsi con olio, aglio, peperoncino, origano e
scorzetta d'arancia (a riprendere il gusto delle olive "condite")
> metà di questa mistura frullata con poca ricotta
> penne o rigatoni saltati in padella a cui poi aggiungo la crema alla ricotta
>
si parlava di modi "quasi-istantanei", che per loro definizione non
possono contemplare passaggi in padella, in generale concordo che questa
versione sia eoni meglio di una pasta con il pate' del barattolo

restando con il pate' del barattolo, mescolato a una *****uolata di
cipolle bianche e fagioli cannellini di quelli che una volta nella vita
avanzano in frigo (le altre volte non avanzano mai), ecco un altro modo
"quasi-istantaneo" che vale la pena di provare
fulvio_ capsy_Pll 17 Giu 2016 09:58
garum?

--
le mie ricette sul mio sito "senza pubblicità"
http://www.peperoncinosanremorivieradeifiori.it/ricette.php
Elwood 17 Giu 2016 10:24
On Thursday, June 16, 2016 at 11:06:55 PM UTC+2, fulvio_ capsy_Pll wrote:

> sai che trovo la pasta con il patè di olive ripugnante?!!
> eppure piace a molti.
> boh? sarò sbagliato io!

A me il patè di olive piace molto.
Tuttavia concordo, che nella pasta non dice molto. Forse messo in percentuale
piccola assieme ad altri ingredienti consoni ci starebbe anche.

Va detto che io potrei aver sempre mangiato patè di livello me***** basso.

--
Elwood (Peter S.)
Mardot 17 Giu 2016 10:42
Il 17/06/2016 10:24, Elwood ha scritto:
> On Thursday, June 16, 2016 at 11:06:55 PM UTC+2, fulvio_ capsy_Pll wrote:
>
>> sai che trovo la pasta con il patè di olive ripugnante?!!
>> eppure piace a molti.
>> boh? sarò sbagliato io!
>
> A me il patè di olive piace molto.
> Tuttavia concordo, che nella pasta non dice molto. Forse messo in percentuale
piccola assieme ad altri ingredienti consoni ci starebbe anche.

Io preparo prima il pate' (un cucchiaio ogni 2 persone) in una ciotola
con olio e aglio a fettine sottili.

Il tutto lo metto sopra la pentola della pasta che bolle a intiepidirsi,
in tale modo tutti e tre gli ingredienti rilasciano il loro meglio.

Poi colo la pasta e condisco.
fulvio_ capsy_Pll 17 Giu 2016 11:22
> Il tutto lo metto sopra la pentola della pasta che bolle a intiepidirsi,
> in tale modo tutti e tre gli ingredienti rilasciano il loro meglio.
>
> Poi colo la pasta e condisco.

a me è proprio il sapore fortissimo del patè che mi urta, qui c'è un
locale di amici, bravissimi, che fa i ravioli col ripieno di patè
d'olive nere (tagg) io non riesco ad avvicinarmi mentre altri ne vanno
matti!

--
le mie ricette sul mio sito "senza pubblicità"
http://www.peperoncinosanremorivieradeifiori.it/ricette.php
Ghost Dog 17 Giu 2016 11:26
Il 17/06/2016 09:58, fulvio_ capsy_Pll ha scritto:
> garum?
>

Una volta ho letto un articolo...mi pare su La Stampa....che spiegava
con dovizia di particolari come si faceva il Garum.
Da quel che lessi direi che il Garum sta alla colatura di alici come un
petardo sta alla bomba H!!!!
GD
Huyg 17 Giu 2016 11:40
Il 17/06/2016, Ghost Dog ha detto :
> Il 17/06/2016 09:58, fulvio_ capsy_Pll ha scritto:
>> garum?
>>
>
> Una volta ho letto un articolo...mi pare su La Stampa....che spiegava con
> dovizia di particolari come si faceva il Garum.
> Da quel che lessi direi che il Garum sta alla colatura di alici come un
> petardo sta alla bomba H!!!!

Od*****, da quello che ho capito del garum avrei detto il contrario!
Mardot 17 Giu 2016 11:45
Il 17/06/2016 11:22, fulvio_ capsy_Pll ha scritto:
>> Il tutto lo metto sopra la pentola della pasta che bolle a intiepidirsi,
>> in tale modo tutti e tre gli ingredienti rilasciano il loro meglio.
>>
>> Poi colo la pasta e condisco.
>
> a me è proprio il sapore fortissimo del patè che mi urta,

fortissimo? con le nostre olive e' impossibile, ne ho diversi vasetti a
casa che mi regalano i miei parenti di Pontedassio

oppure e' fortissimo perche' e' aperto da tanto tempo

> qui c'è un
> locale di amici, bravissimi, che fa i ravioli col ripieno di patè
> d'olive nere (tagg) io non riesco ad avvicinarmi mentre altri ne vanno
> matti!

concordo al 100%, sarebbe impossibile anche per me apprezzare dei
ravioli ripieni di pate'
Ghost Dog 17 Giu 2016 11:49
Il 17/06/2016 11:40, Huyg ha scritto:
> Il 17/06/2016, Ghost Dog ha detto :
>> Il 17/06/2016 09:58, fulvio_ capsy_Pll ha scritto:
>>> garum?
>>>
>>
>> Una volta ho letto un articolo...mi pare su La Stampa....che spiegava
>> con dovizia di particolari come si faceva il Garum.
>> Da quel che lessi direi che il Garum sta alla colatura di alici come
>> un petardo sta alla bomba H!!!!
>
> Od*****, da quello che ho capito del garum avrei detto il contrario!

E hai capito bene, sono io che ho incrociato i prodotti...ma al venerdi
mi considero giustificato :)
Elwood 17 Giu 2016 11:52
On Friday, June 17, 2016 at 11:45:19 AM UTC+2, Mardot wrote:

> concordo al 100%, sarebbe impossibile anche per me apprezzare dei
> ravioli ripieni di pate'

Dubito (spero non) fossero ripieni del solo patè :)

--
Elwood (Peter S.)
Mardot 17 Giu 2016 12:23
Il 17/06/2016 11:52, Elwood ha scritto:
> On Friday, June 17, 2016 at 11:45:19 AM UTC+2, Mardot wrote:
>
>> concordo al 100%, sarebbe impossibile anche per me apprezzare dei
>> ravioli ripieni di pate'
>
> Dubito (spero non) fossero ripieni del solo patè :)
>
se conosco i miei polli, hanno fatto un mix di pate' e patate lesse...
Er Capoccetta 17 Giu 2016 13:02
Il giorno venerdì 17 giugno 2016 09:25:26 UTC+2, Mardot ha scritto:
> Il 17/06/2016 08:54, Er Capoccetta ha scritto:
>> Il giorno giovedì 16 giugno 2016 23:06:55 UTC+2, fulvio_ capsy_Pll ha
scritto:
>>>> beh restando nell'ambito dei modi "quasi-istantanei" in effetti ce ne
>>>> sono di modi, e di sicuro molti di loro sono altrettanto buoni se non di
>>>> piu':
>>>>
>>>> pate' di olive
>>>
>>> sai che trovo la pasta con il patè di olive ripugnante?!!
>>> eppure piace a molti.
>>> boh? sarò sbagliato io!
>>>
>> con il patè da barattolo (che adoro sulle bruschette) la pasta non dice
nulla neanche a me. però mi piace fatta così:
>> olive in padella giusto a scaldarsi con olio, aglio, peperoncino, origano e
scorzetta d'arancia (a riprendere il gusto delle olive "condite")
>> metà di questa mistura frullata con poca ricotta
>> penne o rigatoni saltati in padella a cui poi aggiungo la crema alla ricotta
>>
> si parlava di modi "quasi-istantanei", che per loro definizione non
> possono contemplare passaggi in padella, in generale concordo che questa
> versione sia eoni meglio di una pasta con il pate' del barattolo
>
per me quasi istantaneo T < (tempo bollitura + tempo cottura pasta), quindi
direi che ci siamo
fulvio_ capsy_Pll 17 Giu 2016 13:40
Il 17/06/2016 12:23, Mardot ha scritto:
> Il 17/06/2016 11:52, Elwood ha scritto:
>> On Friday, June 17, 2016 at 11:45:19 AM UTC+2, Mardot wrote:
>>
>>> concordo al 100%, sarebbe impossibile anche per me apprezzare dei
>>> ravioli ripieni di pate'
>>
>> Dubito (spero non) fossero ripieni del solo patè :)
>>
> se conosco i miei polli, hanno fatto un mix di pate' e patate lesse...

& ricotta

--
le mie ricette sul mio sito "senza pubblicità"
http://www.peperoncinosanremorivieradeifiori.it/ricette.php
fulvio_ capsy_Pll 17 Giu 2016 13:41
Il 17/06/2016 11:49, Ghost Dog ha scritto:
> Il 17/06/2016 11:40, Huyg ha scritto:
>> Il 17/06/2016, Ghost Dog ha detto :
>>> Il 17/06/2016 09:58, fulvio_ capsy_Pll ha scritto:
>>>> garum?
>>>>
>>>
>>> Una volta ho letto un articolo...mi pare su La Stampa....che spiegava
>>> con dovizia di particolari come si faceva il Garum.
>>> Da quel che lessi direi che il Garum sta alla colatura di alici come
>>> un petardo sta alla bomba H!!!!
>>
>> Od*****, da quello che ho capito del garum avrei detto il contrario!
>
> E hai capito bene, sono io che ho incrociato i prodotti...ma al venerdi
> mi considero giustificato :)

boomm!!

--
le mie ricette sul mio sito "senza pubblicità"
http://www.peperoncinosanremorivieradeifiori.it/ricette.php
Mardot 17 Giu 2016 13:59
Il 17/06/2016 13:02, Er Capoccetta ha scritto:

> per me quasi istantaneo T < (tempo bollitura + tempo cottura pasta), quindi
direi che ci siamo

mink, per me l'equazione che risolvo quando adotto il metodo "quasi
istantaneo" e' la seguente:

tempo bollitura
+
tempo cottura pasta
=
T (tempo condimento pasta)
+
tempo doccia
+
tempo pulizia verdura

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

L'arte di mangiar bene | Tutti i gruppi | it.hobby.cucina | Notizie e discussioni cucina | Cucina Mobile | Servizio di consultazione news.