L'arte di mangiar bene
 

Please ricetta frolla senza burro di Fatina_degli_Elfi
1 | 2 |

DGE 16 Nov 2016 09:19
citata ne ltread della Ferrero
Grazie
DGE
PMF 16 Nov 2016 10:27
Il 16/11/2016 09.19, DGE ha scritto:
> citata ne ltread della Ferrero
> Grazie
> DGE

Ne sono note a millanta, tutte ampiamente disponibili su moltissimi siti.
in generale la frolla è una proporzione di ingredienti: farina, zuccheri,
grassi, uova (si esprimono in peso)

A seconda delle caratteristiche dei prodotti che impieghi (farine
differenti, zuccheri diversi come il miele, grassi diversi con margarina
oppure olio) correggi le proporzioni di conseguenza
Non è difficile

Paolo
Fatina_degli_Elfi 16 Nov 2016 20:54
Il Wed, 16 Nov 2016 09:19:20 +0100, DGE ha scritto:

> citata ne ltread della Ferrero Grazie DGE

Questa pasta frolla, anzi simil per la precisione,
è di una b*****ità estrema. Come scritto sotto in rete si trovano a
bizzeffet di queste ricette, ma non tante macrobiotiche come questa,
perlopiù contengono uova ed olio.
Questa è vegana e macrobiotica, inoltre senza zuccheri aggiunti, se non
quelli presenti nella purea di frutta.

Ingredienti:
Farina integrale (o altra a piacere): 500 gr.
Io ho usato la farina di farro/castagne e pure quella di ceci
miscelata alla farina di tipo 1.
Ma si può tranquillamente utilizzare la comune 00 (ma in quel caso non è
più macrobiotica :-)

200 gr. di purea di frutta fresca (fatta al momento): banane, pere, mele
va bene tutto, a seconda del gusto.
Occhio: se utilizzate le banane il gusto personalizzante del frutto si
avvertirà molto. Consiglio le mele, ma fate come preferite :-)

120 gr. olio di oliva extr. delicatissimo e fruttato, oppure altro olio
vegetale a seconda del proprio gusto.
Consiglio: olio di girasole spremuto a freddo o olio di arachidi (meno
preferibile), oppure olio di riso.

Succo di frutta fresco (estratto) q.b. oppure bevanda vegetale naturale
(mandorla, soia, farro, avena etc..) q.b.
Ho sempre utilizzato la bevanda di avena nature.

pizzico di sale integrale

bacca di vaniglia, bastano i semini di 1/2 oppure buccia di limone/cedro/
arancia/clementina/mandarino non trattati, vanno bene anche polveri
essiccate (quelle che ho utilizzato io, di mandarini).

Basta impastare a mano delicatamente tutto, o con la planetaria
fino ad amalgamare bene, utilizzare il succo per rendere l'impasto
lavorabile q.b.
Riposo in frigo almeno un'ora per farla un poco rassodare.
Procedere come una comune frolla, per biscotti, crostate etc...
Tempi di cottura soliti a seconda del vostro forno, meglio statico.

Crostata: da farcire con confettura a piacere, prima precuocendo la pasta
10 minuti, poi passando in forno completa.

Il sapore: non vi aspettate una comune e burrosa pasta frolla, di quelle
che accarezzano il palato con la cremosità data dal burro.
E' una frolla rustica, il friabile ed il croccante sono in giusto
equilibrio, dolce q.b. Non vi accorgerete della mancanza di zucchero
farcendola con marmellata/confettura, anche da sola è buonissima, a mio
avviso, sicuramente delicata.
Per uso biscotti consiglio di arricchirla con pezzi di cioccolato
fondente, uvetta, frutta essicata a gusto, frutta secca etc...

Buon appetito, se non vi riesce colpa vostra :-PPP
[Claudio] Red-Block ! 16 Nov 2016 21:51
Il 16/11/2016 20:54, Fatina_degli_Elfi ha scritto:
> Non vi accorgerete della mancanza di zucchero

Un chimico troverebbe da obiettare, con tutta quella frtuta lo zucchero
c'è :-)
DrMorbius 16 Nov 2016 22:39
[Clau*****] Red-Block ! <*****ote@nefrega.it> ha scritto:

> Il 16/11/2016 20:54, Fatina_degli_Elfi ha scritto:
>> Non vi accorgerete della mancanza di zucchero
>
> Un chimico troverebbe da obiettare, con tutta quella frtuta lo zucchero
> c'è :-)

e parecchio alla fin della fiera


--
DrMorbius
Fatina_degli_Elfi 17 Nov 2016 00:05
Il Wed, 16 Nov 2016 21:51:17 +0100, [Clau*****] Red-Block ! ha scritto:
> Un chimico troverebbe da obiettare, con tutta quella frtuta lo zucchero
> c'è :-)

Certo, ma il fruttosio della frutta non è esattamente quello di sintesi,
come non è simile al glucosio e saccarosio.
L'ultimo/i innalza la glicemia, il fruttosio di sintesi fa insorgere
insulino-resistenza oltre a creare forte impatto sul pancreas.
Il fruttosio della frutta è assorbito in minor grado grazie alla presenza
dei polifenoli e di vitamine della frutta, per cui a fronte di un lieve
innalzamento glicemico l'insulina resta quasi stabile, o meglio il carico
insulinico. Prova a fare test comparativi del carico insulinico o
dell'insulino resistenza dopo un pasto glucidico ed un pasto a base di
sola frutta, che comunque non è salutare al 100%.
Ergo meglio la frutta del semplice glucosio.
Anche il latte, ad esempio, è costituito perlopiù da zucchero, ma a basso
potere (d'impatto metabolico) in quanto mediato dai grassi presenti
nell'alimento, per questo meglio sempre consumarlo intero, idem lo yogurt,
intero naturale.
DrMorbius 17 Nov 2016 00:19
Fatina_degli_Elfi <nonhoindirizzo@nonscrivere.com> ha scritto:


> Certo, ma il fruttosio della frutta non è esattamente quello di sintesi,

argh

--
DrMorbius
Luca_B 17 Nov 2016 08:13
"Fatina_degli_Elfi" <nonhoindirizzo@nonscrivere.com> ha scritto nel
messaggio news:o0idgu$cf$1@virtdiesel.mng.cu.mi.it...

> Questa pasta frolla, anzi simil per la precisione,

senza intento polemico ma la domanda che scaturisce e':

ma tutto questo lo facciamo perche' il burro e' il male di per se o perche'
il burro e' di origine animale?

L.
DGE 17 Nov 2016 08:28
> Buon appetito, se non vi riesce colpa vostra :-PPP
>
grazie provero' tanto ho già tutto in casa.
Farina 00 sono 4/5 anni che non entra in casa, solo possibilmente farine
macinate a pietra di mulini locali
DGE
Albus Dumbledore 17 Nov 2016 08:48
Fatina_degli_Elfi ha pensato forte :

> Certo, ma il fruttosio della frutta non è esattamente quello di sintesi,

Fermati qui.
;-)

--

Albus Dumbledore
Albus Dumbledore 17 Nov 2016 08:51
Fatina_degli_Elfi ha pensato forte :

> L'ultimo/i innalza la glicemia, il fruttosio di sintesi fa insorgere
> insulino-resistenza oltre a creare forte impatto sul pancreas.
> Il fruttosio della frutta è assorbito in minor grado grazie alla presenza
> dei polifenoli e di vitamine della frutta,

Ecco, l'avevo detto che dovevi fermarti prima.
LOL

Il fruttosio e' fruttosio, punto.
Che sia di sintesi, di derivazione naturale o marziano, il fruttosio e'
fruttosio.

> Ergo meglio la frutta del semplice glucosio.

Ma, questo, non ha nulla a che fare col fruttosio tal quale.

--

Albus Dumbledore
Raido 17 Nov 2016 09:33
Albus Dumbledore <asdf@asdf.it> ha scritto:

> Il fruttosio e' fruttosio, punto.
> Che sia di sintesi, di derivazione naturale o marziano, il fruttosio e'
> fruttosio.

Infatti, alcune credenze popolari sono dure a morire...

http://bressanini-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/2016/09/09/zuccheri-ma-dalla-frutta-ah-beh-si-beh/

--
Raido
Immeritatamente_pll
Raido 17 Nov 2016 09:43
Luca_B <useless@address.com> ha scritto:

> ma tutto questo lo facciamo perche' il burro e' il male di per se o perche'
> il burro e' di origine animale?
>
> L.
>

Bella domanda, direi più la prima con malintesi motivi dietetici.
Ne parlavo tempo fa con un amico che mi ha passato una ricetta di una torta
di nocciole senza burro (che ho provato ed è molto buona), dicendomi che
così era più "dietetica", sia per i grassi che per il colesterolo.
Allora: a parità di peso il burro ha il 15% di grassi in meno dell'olio
(qualunque esso sia), i 60 g. di burro (che sono stati sostituiti da 60 gr.
di olio di mais) hanno la stessa quantità di colesterolo di mezzo uovo e la
ricetta prevedeva 2 uova intere. A questo punto mangi una fetta di torta un
pò più piccola e sei in pace con il burro.
Se la motivazione è la seconda che hai detto, non discuto convinzioni
personali etiche e/o religiose


--
Raido
Immeritatamente_pll
PMF 17 Nov 2016 09:47
Il 17/11/2016 09.33, Raido ha scritto:
> Albus Dumbledore <asdf@asdf.it> ha scritto:
>
>> Il fruttosio e' fruttosio, punto.
>> Che sia di sintesi, di derivazione naturale o marziano, il fruttosio e'
>> fruttosio.
>
> Infatti, alcune credenze popolari sono dure a morire...
>
>
http://bressanini-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/2016/09/09/zuccheri-ma-dalla-frutta-ah-beh-si-beh/
>
Non puoi farci nulla: continueranno a sfracagnarci i cabbasisi con la
storia dello zucchero e degli zuccheri, per finire a usarne di più.


Paolo
PMF 17 Nov 2016 09:51
Il 17/11/2016 08.48, Albus Dumbledore ha scritto:
>
>> Certo, ma il fruttosio della frutta non è esattamente quello di sintesi,
>
> Fermati qui.
> ;-)
>
ti/vi faccio notare che il punto nodale del problema non è negli zuccheri,
ma nel termine "certo, ma"
come sempre avviene in questi casi: si, però; certo, ma; per finire con
l'affermazione definitiva e universale "mapperò"

Naturalmente se quella è una frolla, io sono una olgettina. MA questo è
elemento secondario :)

Paolo
Fatina_degli_Elfi 17 Nov 2016 13:25
Il Thu, 17 Nov 2016 08:13:31 +0100, Luca_B ha scritto:
> ma tutto questo lo facciamo perche' il burro e' il male di per se o
> perche'
> il burro e' di origine animale?

Dipende se tu lo fai e dalle tue convinzioni.
Per me, posso rispondere solo io ovvimente (e non altri supponendo
mie scelte), è semplice curiosità.
Non ho hulla in contrario all'uso del burro e financo dei grassi saturi
che, val bene ricordarlo, in modica quantità sono essenziali al nostro
organismo. Come non ho nulla contro le uova etc.. anzi sono assolutamente
convinta che non facciano innalzare il colesterolo e non incidano
minimamente su una dieta ad uopo.
Il discorso etico è altra cosa e non intendo affrontarlo qui, non è
pertinente e compete la singola sensibilità di ognuno di noi.
E' out. Non consumo latticini e derivati tutti per semplice intolleranza
ed ultimamente anche per presa di coscienza/conoscenza etica.
Stop. Ma nulla è vitato in casa e fuori, non giudico e non taccio
di male assoluto il latte e derivati che, bada bene, sono alimenti
preziosi.
Ma quelli di un tempo con allevamenti diversi lo erano davvero. Stop.
Per il resto certo la mia non è una frolla, come avevo ben specificato per
quanti sanno leggere, ma piuttosto un impasto vegetale.
E' ovvio che una frolla, fatta come di deve e non untuosa e dal sapore non
troppo 'carico' di burro, è goduria assoluta. Un'ottima frolla deve
risultare equilibrata e non troppo dolce, dal gusto fresco di burro,
friabile quanto basa, non eccessivamente, non deve sfaldarsi tra le dita o
in bocca per intenderci, ma restare leggermente strutturata e sciogliersi
adeguatamente in bocca lasciando al gusto un senso di cremosità e dolcezza.
Quando trovi un pasticcere, degno di tale nome, che usa ancora il burro
fresco al posto della pessima margarina puoi gioire pienamente.
Ma quanti ne sono rimasti di pasticceri così?
Vale per tutti i dolci, croissants e affini.
Salviamo il panettone, ma solo se è fatto bene, grazie al disciplinare.
Fatina_degli_Elfi 17 Nov 2016 18:59
Il Thu, 17 Nov 2016 08:33:18 +0000, Raido ha scritto:
> Infatti, alcune credenze popolari sono dure a morire...
>
> http://bressanini-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/2016/09/09/
zuccheri-ma-dalla-frutta-ah-beh-si-beh/

perdona, ma il discorso di Bressanini non è lontano dal mio.
Parlasi di fruttosio estratto, non quello presente e veicolato
nella frutta, tal quale.
A livello metabolico è assorbito diversamente, il primo
ti spara un cannone nel sangue, il secondo un colpetto
ogni tanto.
La differenza è sostanziale quando centra il bersaglio :-)
Poi certo è sempre fruttosio, la sua composizione chimica non cambia,
cambia parecchio invece come il nostro organismo, ed il pancreas,
sono in grado di sintetizzarlo.
DrMorbius 17 Nov 2016 19:26
Fatina_degli_Elfi <nonhoindirizzo@nonscrivere.com> ha scritto:

> Il Thu, 17 Nov 2016 08:33:18 +0000, Raido ha scritto:
>> Infatti, alcune credenze popolari sono dure a morire...
>>
>> http://bressanini-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/2016/09/09/
> zuccheri-ma-dalla-frutta-ah-beh-si-beh/
>
> perdona, ma il discorso di Bressanini non è lontano dal mio.
> Parlasi di fruttosio estratto, non quello presente e veicolato
> nella frutta, tal quale.
> A livello metabolico è assorbito diversamente, il primo
> ti spara un cannone nel sangue, il secondo un colpetto
> ogni tanto.

Ma no la differenza è solo che quello presento nella frutta è "disperso"
tra le fibre e l'assimilazione è più lenta ( non minore , solo più lenta )
quindi l'indice glicemico si alza meno
E visto che il fruttosio "estratto" non lo mangia nessuno a cucchiaiate(spero) ,

ma cmq in un qualcosa ( tipo la torta ) che hai da digerire, cambia poco o
nulla.

detto questo la molecola fruttosio sempre quella è e no non c'è nessuna
"magica"
sostanza nella frutta che ne riduce l'impatto.


> La differenza è sostanziale quando centra il bersaglio :-)
> Poi certo è sempre fruttosio, la sua composizione chimica non cambia,
> cambia parecchio invece come il nostro organismo, ed il pancreas,
> sono in grado di sintetizzarlo.

forse volevi dire assimilarlo.
cmq per gli zuccheri si dovrebbe fare un discorso tipo per l'ossigeno :

poco non va bene ( ipossia - morte )
giusto va bene
troppo non va bene ( iperossiemia - morte )

IL nostro organismo funziona a zuccheri e ovviamente è in grado di gestirli
SENZA DANNI se non si consumano in eccesso
Ridurre lo zucchero in una torta ha senso solo se gia mangi quintali di zuccheri

per altri motivi o se mangi una torta al giorno .

l'OMS che è molto rigido consigli un consumo di zuccheri semplici (
saccarosio,glucosio,fruttosio ) di 72 grammi per l'uomo e 55 per le donne

per fare un esempio contando che io non mangio merendine o schifezze del genere
, raramente cioccolato , non uso bevande quali coca o pepsi ( preferisco l'acqua

a pranzo e cena , al massimo una birretta , ma se ne bevo 2-3 in un mese è gia

tanto) contando che con il tè (non zuccherato se verde : 1-2 cucchiaini se nero

) ci mangio magari 2-3 biscottacci da te cui leggo hanno la bellezza da 20
grammi di zuccheri per 100 grammi ( 4 biscotti 6 grammi ) conta 2 volte al
giorno per arrivare a 72 grammi di torta ne devo mangiare assai


--
DrMorbius
Jamie 17 Nov 2016 20:07
On 17/11/2016 19:26, DrMorbius wrote:
> Fatina_degli_Elfi <nonhoindirizzo@nonscrivere.com> ha scritto:
>
>> Il Thu, 17 Nov 2016 08:33:18 +0000, Raido ha scritto:
>>> Infatti, alcune credenze popolari sono dure a morire...
>>>
>>> http://bressanini-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/2016/09/09/
>> zuccheri-ma-dalla-frutta-ah-beh-si-beh/
>>
>> perdona, ma il discorso di Bressanini non è lontano dal mio.
>> Parlasi di fruttosio estratto, non quello presente e veicolato
>> nella frutta, tal quale.
>> A livello metabolico è assorbito diversamente, il primo
>> ti spara un cannone nel sangue, il secondo un colpetto
>> ogni tanto.
>
> Ma no la differenza è solo che quello presento nella frutta è "disperso"
> tra le fibre e l'assimilazione è più lenta ( non minore , solo più lenta )
> quindi l'indice glicemico si alza meno
> E visto che il fruttosio "estratto" non lo mangia nessuno a cucchiaiate(spero)
,
> ma cmq in un qualcosa ( tipo la torta ) che hai da digerire, cambia poco o
> nulla.
>
> detto questo la molecola fruttosio sempre quella è e no non c'è nessuna
"magica"
> sostanza nella frutta che ne riduce l'impatto.
>
>
>> La differenza è sostanziale quando centra il bersaglio :-)
>> Poi certo è sempre fruttosio, la sua composizione chimica non cambia,
>> cambia parecchio invece come il nostro organismo, ed il pancreas,
>> sono in grado di sintetizzarlo.
>
> forse volevi dire assimilarlo.
> cmq per gli zuccheri si dovrebbe fare un discorso tipo per l'ossigeno :
>
> poco non va bene ( ipossia - morte )
> giusto va bene
> troppo non va bene ( iperossiemia - morte )
>
> IL nostro organismo funziona a zuccheri e ovviamente è in grado di gestirli
> SENZA DANNI se non si consumano in eccesso
> Ridurre lo zucchero in una torta ha senso solo se gia mangi quintali di
zuccheri
> per altri motivi o se mangi una torta al giorno .
>
> l'OMS che è molto rigido consigli un consumo di zuccheri semplici (
> saccarosio,glucosio,fruttosio ) di 72 grammi per l'uomo e 55 per le donne

o***** questa cosa che a voi uomini è concesso sempre tutto di più XD
>
> per fare un esempio contando che io non mangio merendine o schifezze del
genere
> , raramente cioccolato , non uso bevande quali coca o pepsi ( preferisco
l'acqua
> a pranzo e cena , al massimo una birretta , ma se ne bevo 2-3 in un mese è
gia
> tanto) contando che con il tè (non zuccherato se verde : 1-2 cucchiaini se
nero
> ) ci mangio magari 2-3 biscottacci da te cui leggo hanno la bellezza da 20
> grammi di zuccheri per 100 grammi ( 4 biscotti 6 grammi ) conta 2 volte al
> giorno per arrivare a 72 grammi di torta ne devo mangiare assai


e come la metti con gli zuccheri presenti nei carboidrati complessi tipo
pasta, pane, patate? Non si contano? cioè in pratica 'sti 72 gr
'concessi' al giorno cosa comprendono? quelli dalla frutta, dai dolci,
dai dolcificanti aggiunti?
DrMorbius 17 Nov 2016 20:25
Jamie <jamie@bluesky.no> ha scritto:

> o***** questa cosa che a voi uomini è concesso sempre tutto di più XD

in realta credo sia solo in relazione alla massa media.
siccome gli uomini mediamente sono più grossi , possono osare di più.
Medie del genere cmq vanno prese per quello che valgono.



> e come la metti con gli zuccheri presenti nei carboidrati complessi tipo
> pasta, pane, patate? Non si contano?

si contano a parte

l' OMS dice che ogni giorno devi buttare in corpo 2900 kcalorie per un uomo e
2200 kcalorie per una donna ( solito discorso ) di queste è meglio se
sottoforma di zuccheri semplici quindi glucosio, fruttosio,saccarosio,ecc ecc
non ne mangi più di 290 Kcal uomo 220Kcal donna che si traducono in 72,5
grammi
e 55 grammi

> cioè in pratica 'sti 72 gr
> 'concessi' al giorno cosa comprendono? quelli dalla frutta, dai dolci,
> dai dolcificanti aggiunti?

riporto :

"la raccomandazione ( dell OMS ) non riguarda gli zuccheri presenti nella frutta

e nella verdura fresca e gli zuccheri naturalmente presenti nel latte, dato che
non sono stati riferiti effetti avversi dal consumo di questi componenti.
Dunque, si parla solo di monosaccaridi (glucosio e fruttosio) e disaccaridi
(saccarosio), che vengono aggiunti a cibi e bevande, e gli zuccheri naturalmente

presenti nel miele, negli sciroppi, succhi di frutta e concentrati di succhi di
frutta.
Gran parte di questi componenti è ‘nascosta’ in cibi lavorati: ad esempio,
un
cucchiaio di ketchup contiene circa 4 grammi (circa 1 cucchiaino) di zuccheri."

In pratica oltre tutto quello che assumi da frutta, verdura , latte l' OMS
raccomanda di non consumare ( per l'uomo ) più 72 grammi di zuccheri , ma come

dicevo sopra io ( ovviamente vale solo per me ) per consumare 72 grammi giorno
di zuccheri aggiunti.. hai voglia..

immagino che non sia un caso se sono tendenzialmente magro ( 20 scarso di
indice massa corporea )







--
DrMorbius
Fatina_degli_Elfi 17 Nov 2016 20:35
Il Thu, 17 Nov 2016 19:25:32 +0000, DrMorbius ha scritto:
> l' OMS dice che ogni giorno devi buttare in corpo 2900 kcalorie per un
> uomo e 2200 kcalorie per una donna ( solito discorso )


Questa fa ridere ....
non si può fare una stima uguale per tutti.
Il consumo calorico va calcolato in base a:
altezza
peso
struttura fisica
rapporto massa grassa/massa magra
attività giornaliere e conseguente dispen***** energetico.

Solo sulla base di questi dati si può ragionevolmente stilare
il fabbisogno energetico. Si calcola poi il fabbisogno metabolico e quello
legate alle attività quotidiane.
Dipende ancora se una persona deve dimagrire, se deve restare nel peso
forma, se deve ingrassare, ed in questo caso ovviamente in conti cambiano
di nuovo.

Bah!
Fatina_degli_Elfi 17 Nov 2016 20:46
Il Thu, 17 Nov 2016 18:26:51 +0000, DrMorbius ha scritto:

> detto questo la molecola fruttosio sempre quella è e no non c'è nessuna
> "magica"
> sostanza nella frutta che ne riduce l'impatto.

Di magico sicuramente no, vallo a dire ad insulina e leptina e ai loro
nemici.
Capita di non capirsi, non è un dramma, basta passare oltre e bon.
DrMorbius 17 Nov 2016 20:53
Fatina_degli_Elfi <nonhoindirizzo@nonscrivere.com> ha scritto:


> Questa fa ridere ....
> non si può fare una stima uguale per tutti.

no ovvio , sono stime di massima è solo una linea guida

> Il consumo calorico va calcolato in base a:
> altezza
> peso
> struttura fisica
> rapporto massa grassa/massa magra
> attività giornaliere e conseguente dispen***** energetico.

se vuoi un valore più personalizzato ovviamente si , ma a meno non ti sia
necessaria una dieta precisa non è così fondamentale

> Solo sulla base di questi dati si può ragionevolmente stilare
> il fabbisogno energetico. Si calcola poi il fabbisogno metabolico e quello
> legate alle attività quotidiane.

si be ecco , secondo me sono sempre stime di massima anche se fatte
personalizzate ,perchè cmq si basano su semplificazioni e valori mediati a
spanne. anche se di certo più precise di quelle "generiche"
Non le prenderei cmq per oro colato


> Dipende ancora se una persona deve dimagrire, se deve restare nel peso
> forma, se deve ingrassare, ed in questo caso ovviamente in conti cambiano
> di nuovo.

basta non essere tassativamente fanatici , i valori sono un indicazione , non è

che se la tua tabellina dice che devi mangiare 32 grammi di zucchero e ne mangi
32 implodi trasformandoti in un buco nero che risucchia tutto il sistema solare
e con 34 esplodi dando vita ad un secondo big bang

Sopratutto nel campo nutrizionale di fatti scientifici , di certezze , ce ne
sono davvero poche. Lo stesso OMS da raccomandazioni più basate sul buonsenso ,

prudenza e aimè anche moda ... che su fatti certi.

Alla fine L'OMS ti dice " nel dubbio vedi di non eccedere con tizio , caio ,
semprionio ..diciamo di bah circa X ..che senno potrebbe darti problemi.


--
DrMorbius
DrMorbius 17 Nov 2016 21:01
Fatina_degli_Elfi <nonhoindirizzo@nonscrivere.com> ha scritto:

> Il Thu, 17 Nov 2016 18:26:51 +0000, DrMorbius ha scritto:

> Di magico sicuramente no, vallo a dire ad insulina e leptina e ai loro
> nemici.

che senso avrebbe quello che hai scritto ?
Se sei in buona salute il tuo corpo produce insulina a sufficenza per gestire
tutto lo zucchero che vuoi ( a meno di non mangiarne due pacchetti da un kilo
giorno ) lo stesso vale per la leptina



--
DrMorbius
Fatina_degli_Elfi 17 Nov 2016 21:07
Il Thu, 17 Nov 2016 20:01:12 +0000, DrMorbius ha scritto:

> che senso avrebbe quello che hai scritto ?
> Se sei in buona salute il tuo corpo produce insulina a sufficenza per
> gestire tutto lo zucchero che vuoi ( a meno di non mangiarne due
> pacchetti da un kilo giorno ) lo stesso vale per la leptina

ci rinuncio...
DrMorbius 17 Nov 2016 21:15
DrMorbius <21685invalid@mynewsgate.net> ha scritto:


> che se la tua tabellina dice che devi mangiare 32 grammi di zucchero e ne
mangi
> 32

31*



--
DrMorbius
Cirano 17 Nov 2016 23:22
DGE ha usato la sua tastiera per scrivere :
>> Buon appetito, se non vi riesce colpa vostra :-PPP
>>
> grazie provero' tanto ho già tutto in casa.
> Farina 00 sono 4/5 anni che non entra in casa, solo possibilmente farine
> macinate a pietra di mulini locali
> DGE

che non e' cosi' semplice trovare, almeno dalle mie parti.
sara' un mese che la trovo al supermercato, la 1 a 1,79/kg e la 2 a
1,99/kg (grano tenero). dalle tue parti a quanto sta?

--
Cirano
DGE 18 Nov 2016 08:20
Il 17/11/2016 23:22, Cirano ha scritto:
> DGE ha usato la sua tastiera per scrivere :
>>> Buon appetito, se non vi riesce colpa vostra :-PPP
>>>
>> grazie provero' tanto ho già tutto in casa.
>> Farina 00 sono 4/5 anni che non entra in casa, solo possibilmente
>> farine macinate a pietra di mulini locali
>> DGE
>
> che non e' cosi' semplice trovare, almeno dalle mie parti.
> sara' un mese che la trovo al supermercato, la 1 a 1,79/kg e la 2 a
> 1,99/kg (grano tenero). dalle tue parti a quanto sta?
>
la 1 da cosa mi diceva un mulino a pietra è quasi impossibile farl a a
pietra.
Dalle mie parti la grano tenero tipo 2 va sui 2,7/3,5 al kg
altre tipo farro siamo anche a 4,5/5,5
dge
Albus Dumbledore 18 Nov 2016 08:47
Fatina_degli_Elfi ha pensato forte :

> ci rinuncio...

Si', io l'ho fatto da tempo.
:-/

--

Albus Dumbledore
Cirano 18 Nov 2016 12:39
Il 18/11/2016, DGE ha detto :
> Il 17/11/2016 23:22, Cirano ha scritto:
>> DGE ha usato la sua tastiera per scrivere :
>>>> Buon appetito, se non vi riesce colpa vostra :-PPP
>>>>
>>> grazie provero' tanto ho già tutto in casa.
>>> Farina 00 sono 4/5 anni che non entra in casa, solo possibilmente
>>> farine macinate a pietra di mulini locali
>>> DGE
>>
>> che non e' cosi' semplice trovare, almeno dalle mie parti.
>> sara' un mese che la trovo al supermercato, la 1 a 1,79/kg e la 2 a
>> 1,99/kg (grano tenero). dalle tue parti a quanto sta?
>>
> la 1 da cosa mi diceva un mulino a pietra è quasi impossibile farl a a
> pietra.
> Dalle mie parti la grano tenero tipo 2 va sui 2,7/3,5 al kg
> altre tipo farro siamo anche a 4,5/5,5
> dge

una bella differenza...
forse la coop fa la differenza sulla quantita', comunque sulla
confezione della Spadoni n. 1 c'e' scritto -a pietra-. boh

--
Cirano
[Claudio] Red-Block ! 18 Nov 2016 13:12
Il 17/11/2016 00:05, Fatina_degli_Elfi ha scritto:
> Certo, ma il fruttosio della frutta non è esattamente quello di sintesi,

Per la verità sono identici :-D

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

L'arte di mangiar bene | Tutti i gruppi | it.hobby.cucina | Notizie e discussioni cucina | Cucina Mobile | Servizio di consultazione news.