L'arte di mangiar bene
 

Fare il caffè con l'acqua demineralizzata/distillata
1 | 2 |

Riccardo 3 Ott 2016 09:59
Com'è?

Dopo quanti caffè si muore?
DrMorbius 4 Ott 2016 16:37
Riccardo <riccardo@riccardo.com> ha scritto:

> Com'è?
>
> Dopo quanti caffè si muore?

caffeina a parte , perchè dovresti morire ?


--
DrMorbius
DrMorbius 4 Ott 2016 19:53
Riccardo <riccardo@riccardo.com> ha scritto:

> On 2016-10-04 16:37:30 +0200, DrMorbius said:
>
>> Riccardo <riccardo@riccardo.com> ha scritto:
>>
>>> Com'è?
>>>
>>> Dopo quanti caffè si muore?
>>
>> caffeina a parte , perchè dovresti morire ?
>
> C'è gente che dice che se si beve l'acqua demineralizzata si muore...

dopo che è passata nella polvere di caffe non è piu considerabile ne
distillata ne demiralizzata ...lo sai no ?



--
DrMorbius
ishka 5 Ott 2016 10:37
Il 03/10/2016 09:59, Riccardo ha scritto:
> Com'è?
>
> Dopo quanti caffè si muore?
>

demineralizzata e distillata sono due cose diverse perche' il processo
e' diverso, si demineralizza tramite le resine si distilla con
l'alambicco, uno e' un processo di "filtrazione" l'altro e' un processo
evaporativo.

Considera che per morire ti basterebbe bere 5 litri di acqua di
rubinetto tutta in una volta.

A parte questo dettaglio il sapore alle cose lo da anche la parte di
calcare presente nelle acque se tu la togli il gusto cambia totalmente.
Che sapore abbia non saprei non mi azzarderei mai ad usare acqua
demineralizzata senza prima farla bollire 15 minuti o piu' visto la
carica batterica presente.
Mardot 5 Ott 2016 11:17
Il 05/10/2016 10:37, ishka ha scritto:
> Il 03/10/2016 09:59, Riccardo ha scritto:
>> Com'è?
>>
>> Dopo quanti caffè si muore?
>>
>
> demineralizzata e distillata sono due cose diverse perche' il processo
> e' diverso, si demineralizza tramite le resine si distilla con
> l'alambicco, uno e' un processo di "filtrazione" l'altro e' un processo
> evaporativo.
>
> Considera che per morire ti basterebbe bere 5 litri di acqua di
> rubinetto tutta in una volta.
>
> A parte questo dettaglio il sapore alle cose lo da anche la parte di
> calcare presente nelle acque se tu la togli il gusto cambia totalmente.
> Che sapore abbia non saprei non mi azzarderei mai ad usare acqua
> demineralizzata senza prima farla bollire 15 minuti o piu' visto la
> carica batterica presente.

Quando facevo il dissalatore di Dubai prima generazione, c'erano le
vasche di dissalazione che avevano dei livelli denominati "zone della
morte", in pratica era un moto per dare un nome ad effetto a quel tipo
di acqua che risiedeva in quei livelli, totalmente desalinizzata. Se ne
bevevi un sorso ovviamente non morivi, ma se ne bevevi tanta si, non
necessariamente a litri.
Il processo di dissalazione che adottavamo in quel periodo era tale da
desalinizzare totalmente l'acqua per poi riconferire nelle giuste
proporzioni solo i sali minerali occorrenti alla potabilizzazione e al
gusto. In pratica eravamo in grado, attraverso modelli matematici
(quello di cui mi occupavo) di costruire in fabbrica una Ferrarelle
piuttosto che una normale San Benedetto partendo dall'acqua di mare, non
male come prodottino da sceicchi, un prodottino di diverse centinaia di
milioni di euro.
Albus Dumbledore 5 Ott 2016 12:00
Giampaolo Natali scriveva il 10/5/2016 :

> però leggendo, in parecchie acque minerali, la conducibilità di pochissimi
> microsiemens, oppure residuo secco di 14 mg/litro se non addirittura meno di
> così, mi fa sorgere il dubbio che la faccenda sia un falso problema.

Quoto.

--

Albus Dumbledore
Mardot 5 Ott 2016 12:30
Il 05/10/2016 11:50, Giampaolo Natali ha scritto:

> leggendo, in parecchie acque minerali, la conducibilità di pochissimi
> microsiemens, oppure residuo secco di 14 mg/litro se non addirittura meno di
> così, mi fa sorgere il dubbio che la faccenda sia un falso problema.
> Intere popolazioni montane bevono acqua derivata da scioglimento di neve
> SENZA passare da uno strato di suolo per far sì che si mineralizzi. Non mi
> risulta che ci sia una moria particolare nella popolazione, anzi!

sono aspetti che non conosco, ho bevuto qualche mezzo bicchiere di acqua
demineralizzata e siccome faceva schifo non ho proseguito

quello che posso confermare e' la maggiore difficolta' di digestione dei
cibi se accompagnati da acqua derivante da neve sciolta
DrMorbius 5 Ott 2016 16:03
Giampaolo Natali <nataliass@libero.it> ha scritto:


> però leggendo, in parecchie acque minerali, la conducibilità di pochissimi
> microsiemens, oppure residuo secco di 14 mg/litro se non addirittura meno di
> così, mi fa sorgere il dubbio che la faccenda sia un falso problema.

Le acque oligominerali , che sono quelle che vanno per la maggiore non sono
poi tanto diverse dall'acqua demineralizata in effetti.
Per quanto riguarda la presunta "pericolosita" dell'acqua demineralizzata ,c'è
molta leggenda metropolitana ... e un poco di verità.

Per tagliarla corta ... è meglio non berla , ma a patto di assumere i sali
minerali in altra forma ci potresti anche vivere ( ma non c'è motivo di farlo

).

L' OMS ci ha fatto una ricerca ( negli anni 80 se ricordo bene ) bere acqua
demineralizata porta a pisciare tanto e un perdita netta di elettroliti , per
cui se bevi acqua demineralizata ( con regolarità) devi darci dentro con gli
integratori di so***** , calcio ,magnesio ( l'assurdo di bersi un litro di acqua

demineralizzata per poi bersi dietro il Gatorade...)o attraverso una dieta
ricca di minerali.

Insomma non è veleno , ma non ha molto senso stare a berla apposta , ha pure
un sapore da schifo





--
DrMorbius
PMF 5 Ott 2016 16:49
Il 05/10/2016 16.03, DrMorbius ha scritto:
>
>> però leggendo, in parecchie acque minerali, la conducibilità di pochissimi
>> microsiemens, oppure residuo secco di 14 mg/litro se non addirittura meno di
>> così, mi fa sorgere il dubbio che la faccenda sia un falso problema.
>
> Le acque oligominerali , che sono quelle che vanno per la maggiore non sono
> poi tanto diverse dall'acqua demineralizata in effetti.
> Per quanto riguarda la presunta "pericolosita" dell'acqua demineralizzata
,c'è
> molta leggenda metropolitana ... e un poco di verità.
>
> Per tagliarla corta ... è meglio non berla , ma a patto di assumere i sali
> minerali in altra forma ci potresti anche vivere ( ma non c'è motivo di
farlo
> ).
>
> L' OMS ci ha fatto una ricerca ( negli anni 80 se ricordo bene ) bere acqua
> demineralizata porta a pisciare tanto e un perdita netta di elettroliti , per
> cui se bevi acqua demineralizata ( con regolarità) devi darci dentro con gli
> integratori di so***** , calcio ,magnesio ( l'assurdo di bersi un litro di
acqua
> demineralizzata per poi bersi dietro il Gatorade...)o attraverso una dieta
> ricca di minerali.
>
> Insomma non è veleno , ma non ha molto senso stare a berla apposta , ha pure
> un sapore da schifo
>

In altre parole: non ti reidrata, non serve per dissetarti.
Ma a parte una desert maraton, il resto dei liquidi che si assumono in
una normale quotidianità compensa senza problemi la mancanza di sali
minerali&affini.
Per tornare all'oggetto, io uso la demineralizzata per un semplice
motivo: trovo noioso dovere scrostare la moka ogni 15 giorni, se uso l'acqua
del rubinetto.

Paolo
Albus Dumbledore 5 Ott 2016 16:50
Il 10/5/2016, PMF ha detto :

> Per tornare all'oggetto, io uso la demineralizzata per un semplice motivo:
> trovo noioso dovere scrostare la moka ogni 15 giorni, se uso l'acqua del
> rubinetto.

Idem.

--

Albus Dumbledore
Mardot 5 Ott 2016 17:04
Il 05/10/2016 16:49, PMF ha scritto:

> io uso la demineralizzata per un semplice
> motivo: trovo noioso dovere scrostare la moka ogni 15 giorni, se uso
> l'acqua del rubinetto.
*******

io sono sposato da 13 anni e non ho MAI dovuto scrostare la moka,
ovviamente uso acqua del rubinetto dell'acquedotto di Savona

aggiungo che ho pulito, sempre in 13 anni, una sola volta la caldaia del
ferro De Longhi che mia moglie usa per stirare, ma e' stata una mia
paturnia, non ce n'era bisogno
PMF 5 Ott 2016 17:12
Il 05/10/2016 17.04, Mardot ha scritto:
>
>> io uso la demineralizzata per un semplice
>> motivo: trovo noioso dovere scrostare la moka ogni 15 giorni, se uso
>> l'acqua del rubinetto.
>
> *******
> io sono sposato da 13 anni e non ho MAI dovuto scrostare la moka, ovviamente
> uso acqua del rubinetto dell'acquedotto di Savona
>
> aggiungo che ho pulito, sempre in 13 anni, una sola volta la caldaia del
> ferro De Longhi che mia moglie usa per stirare, ma e' stata una mia
> paturnia, non ce n'era bisogno
>
Appunto: acquedotto diverso, residuo fisso diverso. Non mi sembra per
nulla strano.

Pure in montagna, con acquedotto comunale, la caffettiera di casa non è
stata scrostata un 25 anni. Hanno fatto prima i nipoti a bruciarla,
dimenticandola sul fuoco :)
Ma le caratteristiche dell'acqua sono quelle che sono, in ogni città.
E con quelle dobbiamo fare i conti.

Paolo
Albus Dumbledore 5 Ott 2016 17:13
PMF scriveva il 10/5/2016 :

> Ma le caratteristiche dell'acqua sono quelle che sono, in ogni città.
> E con quelle dobbiamo fare i conti.

E se la citta' e' grande, sono anche diverse da zona a zona.

--

Albus Dumbledore
DrMorbius 5 Ott 2016 17:29
PMF <paolo.fabbri@unipr.it> ha scritto:


>
> In altre parole: non ti reidrata, non serve per dissetarti.

beh a livello di "acqua" ,si, serve , ti disseta ( ma ti farà probabilmente
venire un sacco voglia di salato ) , però non ti integra i sali minerali ,
anzi
li pisci alla grande.

> Ma a parte una desert maraton, il resto dei liquidi che si assumono in
> una normale quotidianità compensa senza problemi la mancanza di sali
> minerali&affini.

liquidi e solidi , per dire una bella bistec*****a con contorno di pomodori e na

birretta già probabilmente bastano e avanzano.

> Per tornare all'oggetto, io uso la demineralizzata per un semplice
> motivo: trovo noioso dovere scrostare la moka ogni 15 giorni, se uso l'acqua
> del rubinetto.

Beh come gia accennato prima , l'acqua "demineralizzata" na volta passata nel
caffe ne assume le sostanze e i sali del caffe stesso( ad esempio
potassio,magnesio,fluoro ), quindi non è piu demineralizzata ... non sto a
fare
i calcoli , ma non mi stupirebbe se non fosse nemmeno oligominerale,anzi ne
sono quasi sicuro.



--
DrMorbius
DrMorbius 5 Ott 2016 17:31
PMF <paolo.fabbri@unipr.it> ha scritto:


> Ma le caratteristiche dell'acqua sono quelle che sono, in ogni città.
> E con quelle dobbiamo fare i conti.

Vero , dalle mie parti ( brianza ) l'acqua è abbastanza "dura" io però bevo
ben
poco caffe' in quanto marcio preferibilmente a tè e uso tranquillamente l'acqua

del rubinetto.


--
DrMorbius
Albus Dumbledore 5 Ott 2016 17:33
Nel suo scritto precedente, DrMorbius ha sostenuto :

> Vero , dalle mie parti ( brianza ) l'acqua è abbastanza "dura"

A Monza, l'ultima volta che la misurai, eravamo a circa 850/900 mcS/cm.

--

Albus Dumbledore
DrMorbius 5 Ott 2016 17:36
DrMorbius <Marcus_Scaurus@hmamail.com> ha scritto:

> PMF <paolo.fabbri@unipr.it> ha scritto:
>
>
>>
>> In altre parole: non ti reidrata, non serve per dissetarti.
>
> beh a livello di "acqua" ,si, serve , ti disseta ( ma ti farà probabilmente
> venire un sacco voglia di salato ) , però non ti integra i sali minerali ,
anzi
> li pisci alla grande.

ovviamente intendo se ne consumi litri , se parliamo di una tazzina di caffè (
anche tralasciando il fatto che passata nel caffè non è piu demiralizzata)
dire
"fotte ******* è dire poco.


--
DrMorbius
Mardot 5 Ott 2016 17:43
Il 05/10/2016 17:12, PMF ha scritto:
> Il 05/10/2016 17.04, Mardot ha scritto:
>>
>>> io uso la demineralizzata per un semplice
>>> motivo: trovo noioso dovere scrostare la moka ogni 15 giorni, se uso
>>> l'acqua del rubinetto.
>>
>> *******
>> io sono sposato da 13 anni e non ho MAI dovuto scrostare la moka,
>> ovviamente
>> uso acqua del rubinetto dell'acquedotto di Savona
>>
>> aggiungo che ho pulito, sempre in 13 anni, una sola volta la caldaia del
>> ferro De Longhi che mia moglie usa per stirare, ma e' stata una mia
>> paturnia, non ce n'era bisogno
>>
> Appunto: acquedotto diverso, residuo fisso diverso. Non mi sembra per
> nulla strano.
>
> Pure in montagna, con acquedotto comunale, la caffettiera di casa non è
> stata scrostata un 25 anni. Hanno fatto prima i nipoti a bruciarla,
> dimenticandola sul fuoco :)
> Ma le caratteristiche dell'acqua sono quelle che sono, in ogni città.
> E con quelle dobbiamo fare i conti.

Si si ma infatti il mio stupore non era perche' non credevo a quanto
dicevi, ma proprio per la differenza tra acque.

A dirla meglio nei tubi dell'acqua, quelli vecchi d'acciaio, un po' di
residuo c'e', ma nella moka no.

Incredibile la situazione in Langa dove ho la casa. Se prendi un tubo di
acciaio e ci guardi dentro, pare una ******* di fucile anche dopo 50 anni
di servizio. Non so se le due cose sono correlate, ma quando fai la
doccia con quell'acqua ti sembra di non riuscire a toglierti il sapone
di dosso.
DrMorbius 5 Ott 2016 17:46
Albus Dumbledore <asdf@asdf.it> ha scritto:

> Nel suo scritto precedente, DrMorbius ha sostenuto :
>
>> Vero , dalle mie parti ( brianza ) l'acqua è abbastanza "dura"

> A Monza, l'ultima volta che la misurai, eravamo a circa 850/900 mcS/cm.

io sto un poco più fuori cmq guarda , l'acqua è questa :

http://www.comune.arcore.mb.it/Allegati/files/cartadeiservizi%20primi%20seimesi2
011%20ARCORE_inv.pdf

durezza °f 27,3 , ci ho preso è in effetti classificata come dura.






--
DrMorbius
Mardot 5 Ott 2016 17:59
Il 05/10/2016 17:46, DrMorbius ha scritto:
> Albus Dumbledore <asdf@asdf.it> ha scritto:
>
>> Nel suo scritto precedente, DrMorbius ha sostenuto :
>>
>>> Vero , dalle mie parti ( brianza ) l'acqua è abbastanza "dura"
>
>> A Monza, l'ultima volta che la misurai, eravamo a circa 850/900 mcS/cm.
>
> io sto un poco più fuori cmq guarda , l'acqua è questa :
>
>
http://www.comune.arcore.mb.it/Allegati/files/cartadeiservizi%20primi%20seimesi2
> 011%20ARCORE_inv.pdf
>
> durezza °f 27,3 , ci ho preso è in effetti classificata come dura.

questa e' la mia
http://www.acquedottosavona.it/sites/default/files/Savona%202014_0.pdf
ilChierico 5 Ott 2016 18:34
On 05/10/2016 12:30, Mardot wrote:

> quello che posso confermare e' la maggiore difficolta' di digestione dei
> cibi se accompagnati da acqua derivante da neve sciolta

Fallo in montagna dentro la tenda mentre tira il vento e ti becchi
almeno una polmonite, non si deve bere l'acqua di mare se sei naufragato
in mezzo al mare e neanche sciogliere la neve in montagna, se stai
scalando una montagna.
ilChierico 5 Ott 2016 18:36
On 05/10/2016 16:49, PMF wrote:

> Ma a parte una desert maraton, il resto dei liquidi che si assumono
> in una normale quotidianit� compensa senza problemi la mancanza di sali
> minerali&affini.

Direi di no.

Sono i sali che ingerisci che a loro volta permettono all'acqua di
"restare dentro" per osmosi e non di "tornar fuori" dopo cinque minuti.

Anche se vivi a casa tua e non esci mai di casa a camminare.
ilChierico 5 Ott 2016 18:37
On 05/10/2016 17:43, Mardot wrote:

> di servizio. Non so se le due cose sono correlate, ma quando fai la
> doccia con quell'acqua ti sembra di non riuscire a toglierti il sapone
> di dosso.

Sono correlate.

I nostri nonni misuravano la durezza dell'acqua da mettere dentro le
caldaie proprio usando il sapone.
DrMorbius 5 Ott 2016 18:46
Giampaolo Natali <nataliass@libero.it> ha scritto:

> Albus Dumbledore wrote:
>> Nel suo scritto precedente, DrMorbius ha sostenuto :
>>
>>> Vero , dalle mie parti ( brianza ) l'acqua è abbastanza "dura"
>>
>> A Monza, l'ultima volta che la misurai, eravamo a circa 850/900 mcS/cm.
>
> Robetta da bambini :-)
>
> In un discount ho letto l'etichetta di un'acqua di cui non ricordo il nome:
>
> residuo secco 2000,xx mg/litro
> conducibilità oltre 1500 mcS/cm
>
> insomma, come bere una sorsata di calce per intonaci :-DDDDDDDDDDDD
> Eppure c'è chi la compra, quell'acqua.

in spagna avevo trovato un acqua terribile che ancora un po' la m
potevi spalmare , mi ricordo che quando ho letto l'etichetta pensavo si fossero
sbagliati con l'unita di misura visto che il residuo fisso era segnato in
grammi

purtroppo non ricordo la marca


--
DrMorbius
DrMorbius 5 Ott 2016 18:48
Mardot <marco.dotta.antispam ******* it> ha scritto:


> questa e' la mia
> http://www.acquedottosavona.it/sites/default/files/Savona%202014_0.pdf

robetta per palati fini :P non come quella brianzola, dura ( di Bossiana
memoria)
da veri maschi



--
DrMorbius
DrMorbius 5 Ott 2016 19:04
ilChierico <ilChierico@ilMonastero.invalid> ha scritto:


> Sono i sali che ingerisci che a loro volta permettono all'acqua di
> "restare dentro" per osmosi e non di "tornar fuori" dopo cinque minuti.

appunto , poco importa da dove prendi i sali però. se dall'acqua o da na
pasticchetta o da 6 chili di leguminose.se bevi acqua demineralizzata ti tocca
trovare un altra fonte di minerali, tutto qui.
Onestamente con la dieta moderna normalmentenon è un grosso problema...ma
rimane
il fatto del " chi me lo fa fare? " se bere acqua demineralizzata non porta
nessun vantaggio e solo svantaggi, perchè farlo se posso farne a meno?


--
DrMorbius
Herik 5 Ott 2016 21:08
Riccardo <riccardo@riccardo.com> wrote:

> Com'è?

io lo faccio sempre, almeno da una decina di anni, per preservare la
caffettiera.
--
E quindi uscimmo a riveder le stelle.
Erano cinque: mi toccai le palle. [Paolo Pellegrino]
Herik 5 Ott 2016 21:08
Albus Dumbledore <asdf@asdf.it> wrote:

> A Monza, l'ultima volta che la misurai, eravamo a circa 850/900 mcS/cm.

io non l'ho ancora misurata, sto a Muggiò, questa una prova
dell'efficacia dell'acido citrico aggiunto alla lavastoviglie:

<https://www.facebook.com *******
php?fbid=10206647325416200&set=a.1399334597782.51277.1664804755&type=3&theater>
--
E quindi uscimmo a riveder le stelle.
Erano cinque: mi toccai le palle. [Paolo Pellegrino]
Mardot 5 Ott 2016 23:18
Il 05/10/2016 19:09, Giampaolo Natali ha scritto:
> DrMorbius wrote:
>> Mardot <marco.dotta.antispam ******* it> ha scritto:
>>
>>
>>> questa e' la mia
>>> http://www.acquedottosavona.it/sites/default/files/Savona%202014_0.pdf
>>
>> robetta per palati fini :P non come quella brianzola, dura ( di Bossiana
>> memoria) da veri maschi
>
> Sì, "acqua mediamente mineralizzata". Mi stupisce che venga consigliato un
> residuo fisso di almeno 1500 mg/l e durezza di almeno 15 gradi francesi.
> Boh......
>
>
il 1500 non credo che sia ALMENO, piuttosto credo che sia AL MASSIMO
Mardot 5 Ott 2016 23:20
Il 05/10/2016 23:18, Mardot ha scritto:
> Il 05/10/2016 19:09, Giampaolo Natali ha scritto:
>> DrMorbius wrote:
>>> Mardot <marco.dotta.antispam ******* it> ha scritto:
>>>
>>>
>>>> questa e' la mia
>>>> http://www.acquedottosavona.it/sites/default/files/Savona%202014_0.pdf
>>>
>>> robetta per palati fini :P non come quella brianzola, dura ( di
>>> Bossiana
>>> memoria) da veri maschi
>>
>> Sì, "acqua mediamente mineralizzata". Mi stupisce che venga
>> consigliato un
>> residuo fisso di almeno 1500 mg/l e durezza di almeno 15 gradi francesi.
>> Boh......
>>
>>
> il 1500 non credo che sia ALMENO, piuttosto credo che sia AL MASSIMO

o comunque in un intorno, essendoci scritto CONSIGLIATO
Mardot 5 Ott 2016 23:21
Il 05/10/2016 18:07, Giampaolo Natali ha scritto:
> Mardot wrote:
>> Il 05/10/2016 17:12, PMF ha scritto:
>>> Il 05/10/2016 17.04, Mardot ha scritto:
>>>>
>>>>> io uso la demineralizzata per un semplice
>>>>> motivo: trovo noioso dovere scrostare la moka ogni 15 giorni, se uso
>>>>> l'acqua del rubinetto.
>>>>
>>>> *******
>>>> io sono sposato da 13 anni e non ho MAI dovuto scrostare la moka,
>>>> ovviamente
>>>> uso acqua del rubinetto dell'acquedotto di Savona
>>>>
>>>> aggiungo che ho pulito, sempre in 13 anni, una sola volta la caldaia del
>>>> ferro De Longhi che mia moglie usa per stirare, ma e' stata una mia
>>>> paturnia, non ce n'era bisogno
>>>>
>>> Appunto: acquedotto diverso, residuo fisso diverso. Non mi sembra per
>>> nulla strano.
>>>
>>> Pure in montagna, con acquedotto comunale, la caffettiera di casa non è
>>> stata scrostata un 25 anni. Hanno fatto prima i nipoti a bruciarla,
>>> dimenticandola sul fuoco :)
>>> Ma le caratteristiche dell'acqua sono quelle che sono, in ogni città.
>>> E con quelle dobbiamo fare i conti.
>>
>> Si si ma infatti il mio stupore non era perche' non credevo a quanto
>> dicevi, ma proprio per la differenza tra acque.
>>
>> A dirla meglio nei tubi dell'acqua, quelli vecchi d'acciaio, un po' di
>> residuo c'e', ma nella moka no.
>>
>> Incredibile la situazione in Langa dove ho la casa. Se prendi un tubo di
>> acciaio e ci guardi dentro, pare una ******* di fucile anche dopo 50 anni
>> di servizio. Non so se le due cose sono correlate, ma quando fai la
>> doccia con quell'acqua ti sembra di non riuscire a toglierti il sapone
>> di dosso.
>
>
> Semplice: o viene demineralizzata un po' troppo, per non dire troppo e
> basta, oppure è acqua che proviene direttamente da qualche nevaio di alta
> quota.

Sicuramente nessuno dei due, e' acqua che e' cosi' da sempre e non ci
sono impianti di demineralizzazione.

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

L'arte di mangiar bene | Tutti i gruppi | it.hobby.cucina | Notizie e discussioni cucina | Cucina Mobile | Servizio di consultazione news.